Altro

Gioco d’azzardo: giunta... favorevole

Gioco d’azzardo: giunta... favorevole
Altro Grande Biella, 24 Giugno 2016 ore 14:44

COSSATO - E’ stata respinta, per un solo voto, martedi? sera, in consiglio, la mozione, presentata dai gruppi di "Cossato cambia-Pd’’ e ’’Cossato futura’’, per arginare la diffusione del gioco d’azzardo patologico in citta?. La votazione, infatti, e? stata fatta, su richiesta dei proponenti, per appello nominale e hanno votato contro: il sindaco Claudio Corradino, gli assessori Pier Ercole Colombo, Sonia Borin, e Carlo Furno Marchese ed i consiglieri: Franco Botta, Felice Bocchio e Rita Angiono Zona. A favore, invece: Denise De Cata, Stefano Benato, Roberto Galtarossa, Patrizia Mantillaro, Marco Barbierato e Mariano Zinno; astenuto Alessandro Piccolo.

La mozione era stata illustrata, per conto di entrambi i gruppi, da Mariano Zinno: «Come prescritto dalla recente legge regionale sulla ludopatia, ogni Comune dovra? stilare un apposito regolamento al riguardo. Dobbiamo, tutti insieme fare opera di prevenzione con lausilio di esperti, appoggiandoci allAsl, al Sert, ai due consorzi socio-assistenziali, ai Giocatori anonimi, alla Caritas e alle altre associazioni di volontariato, per varare un regolamento che vada un pooltre la legge regionale per prevenirne la diffusione.

«Lassessore Borin, forse, non ha capito puntualizza Marco Barbierato del Pd cosa intendevamo proporre, a costo zero per il Comune, con il semplice appoggio degli esperti, presenti in una rete gia? attiva che bastava coinvolgere con una telefonata e una convoca. Il sindaco ha lasciato "liberta? di voto’’ a modo suo, troncando ogni margine di accordo. Noi apprezziamo molto il voto a favore dei giovani consiglieri comunali di maggioranza, Denise De Cata e Stefano Benato, che hanno compreso limportanza del tema, lo hanno condiviso e, magari, sapranno anche spiegarlo ai loro compagni di viaggio e alla giunta, che, evidentemente, poco o nulla, hanno capito dello spirito della proposta».

Franco Graziola 

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 23 giugno 2016 

COSSATO - E’ stata respinta, per un solo voto, martedi? sera, in consiglio, la mozione, presentata dai gruppi di "Cossato cambia-Pd’’ e ’’Cossato futura’’, per arginare la diffusione del gioco d’azzardo patologico in citta?. La votazione, infatti, e? stata fatta, su richiesta dei proponenti, per appello nominale e hanno votato contro: il sindaco Claudio Corradino, gli assessori Pier Ercole Colombo, Sonia Borin, e Carlo Furno Marchese ed i consiglieri: Franco Botta, Felice Bocchio e Rita Angiono Zona. A favore, invece: Denise De Cata, Stefano Benato, Roberto Galtarossa, Patrizia Mantillaro, Marco Barbierato e Mariano Zinno; astenuto Alessandro Piccolo.

La mozione era stata illustrata, per conto di entrambi i gruppi, da Mariano Zinno: «Come prescritto dalla recente legge regionale sulla ludopatia, ogni Comune dovra? stilare un apposito regolamento al riguardo. Dobbiamo, tutti insieme fare opera di prevenzione con l’ausilio di esperti, appoggiandoci all’Asl, al Sert, ai due consorzi socio-assistenziali, ai Giocatori anonimi, alla Caritas e alle altre associazioni di volontariato, per varare un regolamento che vada un po’ oltre la legge regionale per prevenirne la diffusione.

«L’assessore Borin, forse, non ha capito – puntualizza Marco Barbierato del Pd – cosa intendevamo proporre, a costo zero per il Comune, con il semplice appoggio degli esperti, presenti in una rete gia? attiva che bastava coinvolgere con una telefonata e una convoca. Il sindaco ha lasciato "liberta? di voto’’ a modo suo, troncando ogni margine di accordo. Noi apprezziamo molto il voto a favore dei giovani consiglieri comunali di maggioranza, Denise De Cata e Stefano Benato, che hanno compreso l’importanza del tema, lo hanno condiviso e, magari, sapranno anche spiegarlo ai loro compagni di viaggio e alla giunta, che, evidentemente, poco o nulla, hanno capito dello spirito della proposta».

Franco Graziola 

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 23 giugno 2016 

Seguici sui nostri canali