Già aria di elezioni

Già aria di elezioni
Altro 13 Giugno 2012 ore 13:51

La vita amministrativa di Ponderano ha vissuto nell’ultimo decennio diverse tribolazioni, con tutti gli ingredienti tipici di una soap opera, una vera “Beautiful” politica locale.

Il sindaco. Franco Vallivero  sta terminando l’ultimo mandato. Eletto nel 2004 con un plebiscito, 1.668 voti (67,04%), doppiando l’altro candidato Franco Nespoli che ottenne 820 voti (32,96%). Poi però la vita amministrativa per i vincitori non fu facile, la compattezza della maggioranza andò in frantumi, tanto che l’ex sindaco Alessandro Demargherita, di cui Vallivero era vice sindaco, e Antonio Pusceddu si “misero in proprio”, presentandosi con proprie liste, a cui si aggiunse “Ponderano merita” con Elena Chiorino . Nel 2009,  con ben quattro liste in corsa per la carica di  “primo cittadino”, Franco Vallivero riuscì  a riconfermarsi, rivinse  con 958 voti (il 36,33%), dietro di lui: Alessandro Demargherita 719 (27,27), Elena Chiorino  491 (18,62) e Antonio Pusceddu 469 (17,79). Alle prossime elezioni comunali Vallivero non ci sarà, perchè non più presentabile, così vuole la legge, il suo successore uscirà da uno degli assessori. «La maggioranza è compattissima, io me andrò con il sorriso, visti i tempi, spero che il gruppo trovi al suo interno il candidato a sindaco, è una lista giovane e di gente capace ce n’è» dice. Antonio Pusceddu che corse per la lista “Noi di Ponderano” non si ricandiderà, lo esclude l’interessato: «Io non ci sarò a concorrere alla carica di sindaco, se però i componenti della lista vorranno presentarsi io darò loro volentieri una mano». Idee chiare e pronta ad un ruolo da protagonista Elena Chiorino, che potrebbe essere la persona giusta per riunire tutti i gruppi di minoranza che, comunque, tutti assieme contarono oltre il 63 per cento dei votanti a loro favore, ma erano divisi per tre... «Gli scenari sono tanti - afferma Elena Chiorino -  il mio gruppo sta lavorando bene, siamo aperti al colloqui con tutti, non escludo nulla». Resta l’incognita dell’ex sindaco  Alessandro Demargherita che governò il paese dal 1994 al 2004 come sindaco, poi divenne eletto consigliere provinciale per il Partito democratico, ma quando perse le elezioni amministrative del 2009 si dimise dal consiglio comunale. Oggi per la sua lista siedono in consiglio l’ex assessore delle giunta Vallivero, Carlo Tarello e Giorgio Rado.