Furbetti del cartellino, 2 licenziati

Furbetti del cartellino, 2 licenziati
Altro 09 Febbraio 2017 ore 09:41

BIELLA - La giustizia fara? il suo corso, dopo l’archiviazione delle posizioni di 27 dipendenti comunali, in attesa della richiesta di rinvio a giudizio per altri sei presunti “furbetti del cartellino”. Quella della commissione disciplinare interna a Palazzo Oropa, dopo aver analizzato tutte le carte, ha gia? concluso, invece, il suo lavoro: con sanzioni decisamente pesanti se si considera che dei 33 dipendenti finiti sotto la lente d’ingrandimento, appena in dieci se la sono cavata senza provvedimenti a loro carico. Due dipendenti pubblici, le cui posizioni sono state giudicate praticamente indifendibili, sono stati licenziati. Per altri 21, invece, la commissione interna ha preso provvedimenti che vanno dalla sospensione dal servizio fino a 6 mesi al semplice richiamo orale. Insomma, a livello disciplinare, una volta analizzate le carte che sono state trasmesse dalla Procura, le sanzioni ci sono state, eccome. Specie per le due figure professionali le cui posizioni erano apparse sin da subito le piu? gravi. Se da una parte, dunque, l'inchiesta della giustizia si e? sgonfiata dopo pochi mesi, dall’altra la rigidita? della commissione disciplinare c’e? stata.
Enzo Panelli 
Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 9 febbraio 2017 

 

BIELLA - La giustizia fara? il suo corso, dopo l’archiviazione delle posizioni di 27 dipendenti comunali, in attesa della richiesta di rinvio a giudizio per altri sei presunti “furbetti del cartellino”. Quella della commissione disciplinare interna a Palazzo Oropa, dopo aver analizzato tutte le carte, ha gia? concluso, invece, il suo lavoro: con sanzioni decisamente pesanti se si considera che dei 33 dipendenti finiti sotto la lente d’ingrandimento, appena in dieci se la sono cavata senza provvedimenti a loro carico. Due dipendenti pubblici, le cui posizioni sono state giudicate praticamente indifendibili, sono stati licenziati. Per altri 21, invece, la commissione interna ha preso provvedimenti che vanno dalla sospensione dal servizio fino a 6 mesi al semplice richiamo orale. Insomma, a livello disciplinare, una volta analizzate le carte che sono state trasmesse dalla Procura, le sanzioni ci sono state, eccome. Specie per le due figure professionali le cui posizioni erano apparse sin da subito le piu? gravi. Se da una parte, dunque, l'inchiesta della giustizia si e? sgonfiata dopo pochi mesi, dall’altra la rigidita? della commissione disciplinare c’e? stata.
Enzo Panelli 
Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 9 febbraio 2017