Funicolare, cambiano gli orari del bus sostitutivo

Funicolare, cambiano gli orari del bus sostitutivo
19 Luglio 2017 ore 17:37

BIELLA – Cambiano gli orari del bus che sostituisce la funicolare del Piazzo nel periodo dei lavori di ristrutturazione. La prima corsa tra piazza La Marmora e piazza Cucco sarà alle 7,15 anziché alle 7, seguita da altre due corse alle 7,40 e alle 8,15. Dalle 9 del mattino partirà un bus ogni mezz’ora fino alle 20,30 con la completa eliminazione della fascia serale. I nuovi orari entreranno in vigore nei prossimi giorni e resteranno così come sono almeno fino alla riapertura delle scuole, quando saranno rivalutati.

Le corse al giorno diventano 27, contro le 37 precedenti, e non ci sarà prolungamento di orario nel fine settimana. «Proprio nella fascia serale, il numero di passeggeri precipitava – osserva l’assessore ai trasporti Diego Presa – Per fare un esempio la corsa delle 23 ha viaggiato undici volte su quattordici vuota nelle due settimane di osservazione e nelle altre tre occasioni ha trasportato un solo utente. Anche la prima corsa del giorno, quella delle 7, ha totalizzato appena cinque passeggeri in due settimane. Con questi presupposti la razionalizzazione dell’orario non creerà grandi disagi. Abbiamo pensato al servizio della mattina per consentire a chi vive al Piazzo di arrivare a Biella in tempo per le 7,30, per le 8 e per le 8,30, con l’inizio degli orari di lavoro o di quelli di sportello degli uffici».

Il servizio sostitutivo è attivo dal 25 maggio, giorno di chiusura della Funicolare per l’inizio del processo di restauro, e durerà fino all’inizio del 2018 con la riapertura dell’impianto rinnovato. Il capolinea a valle è in piazza La Marmora (lato via Gramsci), quello al Piazzo è piazza Cucco. Le fermate sono in via Pietro Micca-piazza Curiel, via Cavour-piazza Martiri e via Ramella Germanin-Vialarda. Il biglietto (1,20 euro andata, 1,80 euro andata e ritorno) può essere acquistato in una delle quattro rivendite lungo il percorso (tabaccheria Pennacchia, piazza Martiri 6; tabaccheria Rizzo, via Pietro Micca 29/e; bar Bottalino, via Santuario di Oropa 1 e tabaccheria bar dei Portici, piazza Cisterna 11/b al Piazzo) o direttamente a bordo del bus senza sovrapprezzo, per agevolare gli utenti specie nelle ore di chiusura dei punti vendita.

Sempre riguardo all’intervento di ristrutturazione della funicolare il Comune segnala che sono circa venti i posti auto di piazza De Agostini che, dalla mattina di ieri, sono riservati ai mezzi di servizio del cantiere. Una parte della piazza-parcheggio, quello più vicino alla stazione di valle, resterà a disposizione delle due imprese (la Maspero di Mariano Comense e la Bonifacio di Candelo) che si occuperanno del restauro dell’intera struttura, un lavoro che durerà 192 giorni a partire dal via libera dell’Ustif, l’ufficio ministeriale che sovrintende alla sicurezza degli impianti a fune, che sta esaminando il progetto esecutivo. In realtà il cantiere è già stato consegnato e i primi interventi, quelli di smontaggio dell’esistente e di preparazione ai lavori veri e propri, cominceranno in questi giorni.

L’ordinanza firmata dal comando di polizia municipale dispone il divieto di sosta temporaneo fino al 18 gennaio 2018. La stima per la riapertura della Funicolare rinnovata (e gratuita per i passeggeri) è proprio l’inizio del 2018.

BIELLA – Cambiano gli orari del bus che sostituisce la funicolare del Piazzo nel periodo dei lavori di ristrutturazione. La prima corsa tra piazza La Marmora e piazza Cucco sarà alle 7,15 anziché alle 7, seguita da altre due corse alle 7,40 e alle 8,15. Dalle 9 del mattino partirà un bus ogni mezz’ora fino alle 20,30 con la completa eliminazione della fascia serale. I nuovi orari entreranno in vigore nei prossimi giorni e resteranno così come sono almeno fino alla riapertura delle scuole, quando saranno rivalutati.

Le corse al giorno diventano 27, contro le 37 precedenti, e non ci sarà prolungamento di orario nel fine settimana. «Proprio nella fascia serale, il numero di passeggeri precipitava – osserva l’assessore ai trasporti Diego Presa – Per fare un esempio la corsa delle 23 ha viaggiato undici volte su quattordici vuota nelle due settimane di osservazione e nelle altre tre occasioni ha trasportato un solo utente. Anche la prima corsa del giorno, quella delle 7, ha totalizzato appena cinque passeggeri in due settimane. Con questi presupposti la razionalizzazione dell’orario non creerà grandi disagi. Abbiamo pensato al servizio della mattina per consentire a chi vive al Piazzo di arrivare a Biella in tempo per le 7,30, per le 8 e per le 8,30, con l’inizio degli orari di lavoro o di quelli di sportello degli uffici».

Il servizio sostitutivo è attivo dal 25 maggio, giorno di chiusura della Funicolare per l’inizio del processo di restauro, e durerà fino all’inizio del 2018 con la riapertura dell’impianto rinnovato. Il capolinea a valle è in piazza La Marmora (lato via Gramsci), quello al Piazzo è piazza Cucco. Le fermate sono in via Pietro Micca-piazza Curiel, via Cavour-piazza Martiri e via Ramella Germanin-Vialarda. Il biglietto (1,20 euro andata, 1,80 euro andata e ritorno) può essere acquistato in una delle quattro rivendite lungo il percorso (tabaccheria Pennacchia, piazza Martiri 6; tabaccheria Rizzo, via Pietro Micca 29/e; bar Bottalino, via Santuario di Oropa 1 e tabaccheria bar dei Portici, piazza Cisterna 11/b al Piazzo) o direttamente a bordo del bus senza sovrapprezzo, per agevolare gli utenti specie nelle ore di chiusura dei punti vendita.

Sempre riguardo all’intervento di ristrutturazione della funicolare il Comune segnala che sono circa venti i posti auto di piazza De Agostini che, dalla mattina di ieri, sono riservati ai mezzi di servizio del cantiere. Una parte della piazza-parcheggio, quello più vicino alla stazione di valle, resterà a disposizione delle due imprese (la Maspero di Mariano Comense e la Bonifacio di Candelo) che si occuperanno del restauro dell’intera struttura, un lavoro che durerà 192 giorni a partire dal via libera dell’Ustif, l’ufficio ministeriale che sovrintende alla sicurezza degli impianti a fune, che sta esaminando il progetto esecutivo. In realtà il cantiere è già stato consegnato e i primi interventi, quelli di smontaggio dell’esistente e di preparazione ai lavori veri e propri, cominceranno in questi giorni.

L’ordinanza firmata dal comando di polizia municipale dispone il divieto di sosta temporaneo fino al 18 gennaio 2018. La stima per la riapertura della Funicolare rinnovata (e gratuita per i passeggeri) è proprio l’inizio del 2018.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità