Front office, dal 3 ottobre novità all’Asl

Front office, dal 3 ottobre novità all’Asl
Altro 22 Settembre 2016 ore 19:48

BIELLA - Partirà regolarmente il 3 ottobre il servizio per l’organizzazione e gestione delle attività amministrative di front office all’Asl di Biella.  Undici dei tredici ex lavoratori interinali dell’Asl stessa  hanno accettato le proposte formulate dalla ditta aggiudicataria dell’appalto, la cooperativa Mimosa di Trento, che si occuperà appunto del servizio.  I contratti di somministrazione lavoro (interinali) presenti all’interno dell’Asl di Biella non potevano più essere rinnovati. Le proroghe sostenute, infatti, sono andate ben oltre i limiti fissati dalla norma. «È un principio - sottolinea il direttore generale Gianni Bonelli - che come Asl abbiamo ribadito più volte evidenziando la necessità di rispettare quanto previsto dalla legge». La protesta. Uno dei dipendenti che dovrebbero passare alla Mimosa, però, dopo aver ricevuto una offerta da parte della cooperativa, non ci sta. E spiega come «le clausole di salvaguardia non siano state rispettate visto che ci sono state proposte meno ore e stipendi più bassi rispetto al passato. E abbiamo anche dovuto usare le nostre ferie per partecipare ai corsi di formazione». Su questo punto Bonelli sottolinea: «Nel bando per l’affidamento del servizio di front office -  di concerto con le organizzazioni sindacali  è stata prevista una clausola sociale per fare in modo che il personale interinale che fino ad oggi ha prestato servizio in Asl potesse avere una continuità lavorativa. Clausola sociale che è stata rispettata dalla ditta e la cui introduzione non rappresentava un obbligo giuridico; abbiamo voluto che tale aspetto fosse presente perché costituiva l’unico strumento per assicurare a questi lavoratori, dopo anni di precaricato,  una stabilità. Adesso tutti possono contare su un contratto a tempo indeterminato. E non è vero il discorso sui corsi di formazione. Sono stati frequentati nel normale orario di lavoro, su nostra concessione». Enzo PanelliLeggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 22 settembre 2016

BIELLA - Partirà regolarmente il 3 ottobre il servizio per l’organizzazione e gestione delle attività amministrative di front office all’Asl di Biella.  Undici dei tredici ex lavoratori interinali dell’Asl stessa  hanno accettato le proposte formulate dalla ditta aggiudicataria dell’appalto, la cooperativa Mimosa di Trento, che si occuperà appunto del servizio.  I contratti di somministrazione lavoro (interinali) presenti all’interno dell’Asl di Biella non potevano più essere rinnovati. Le proroghe sostenute, infatti, sono andate ben oltre i limiti fissati dalla norma. «È un principio - sottolinea il direttore generale Gianni Bonelli - che come Asl abbiamo ribadito più volte evidenziando la necessità di rispettare quanto previsto dalla legge». La protesta. Uno dei dipendenti che dovrebbero passare alla Mimosa, però, dopo aver ricevuto una offerta da parte della cooperativa, non ci sta. E spiega come «le clausole di salvaguardia non siano state rispettate visto che ci sono state proposte meno ore e stipendi più bassi rispetto al passato. E abbiamo anche dovuto usare le nostre ferie per partecipare ai corsi di formazione». Su questo punto Bonelli sottolinea: «Nel bando per l’affidamento del servizio di front office -  di concerto con le organizzazioni sindacali  è stata prevista una clausola sociale per fare in modo che il personale interinale che fino ad oggi ha prestato servizio in Asl potesse avere una continuità lavorativa. Clausola sociale che è stata rispettata dalla ditta e la cui introduzione non rappresentava un obbligo giuridico; abbiamo voluto che tale aspetto fosse presente perché costituiva l’unico strumento per assicurare a questi lavoratori, dopo anni di precaricato,  una stabilità. Adesso tutti possono contare su un contratto a tempo indeterminato. E non è vero il discorso sui corsi di formazione. Sono stati frequentati nel normale orario di lavoro, su nostra concessione». Enzo PanelliLeggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 22 settembre 2016