“Fra Galdino”: una tonnellata di cibo per le famiglie bisognose

“Fra Galdino”: una tonnellata di cibo per le famiglie bisognose
10 Aprile 2015 ore 19:18

COSSATO – Dopo poco più di un mese, in città, grazie al progetto ‘’Fra Galdino’’ della Caritas Diocesana di Biella, appoggiato dal Comune di Cossato e dalle parrocchie, sono stati raccolti generi alimentari di prima necessità per una tonnellata e cento chili.Ne ha dato notizia, nel corso delle messe del giorno di Pasqua, il vicario dell’Assunta don Fulvio Dettoma.

Il sacerdote ha, inoltre, espresso il suo vivissimo compiacimento per la grande adesione riscontrata e ha invitato tutti a dare il proprio contributo, in quanto sono veramente molte le famiglie in grosse difficoltà per nutrirsi. Le famiglie cossatesi, poco più di un mese fa,  erano state invitate a diventare sostenitrici degli Empori di solidarietà che la Caritas ha promosso nel Biellese per dare un sostegno alimentare a famiglie in difficoltà sul nostro territorio, portando dei generi alimentari.  

L’invito è di portare un solo tipo di alimento, a scelta e in quantità a scelta, una volta al mese, per un anno.I tipi di alimenti sono: latte intero a lunga conservazione, olio (oliva, mais,  girasole, semi vari), tonno/carne in scatola, zucchero, pasta/riso, caffè,  verdura in lattina o secca (piselli fagioli, lenticchie e ceci), passata di pomodoro o pelati, verdura fresca (patate, carote, cipolle, ecc.), mele in sacchetto, omogeneizzati, prodotti infanzia (latte e biscotti per bimbi, pastina, semolino) e pannolini n. 4 e 5. Le adesioni si ricevono alla San Vincenzo, nei locali della Parrocchia di Santa Maria Assunta, tutti i mercoledì, dalle 9 alle 12 (chiedere di Luisa).Il punto di raccolta si trova, invece,  al Centro Incontro,  presso il bar del mercato coperto, nei seguenti orari: al lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica dalle 13,30 alle 19 e al mercoledì ed al sabato dalle 6 alle 19. Per informazioni: 015 2521821; caritas@diocesi.biella.it.

Franco Graziola

COSSATO – Dopo poco più di un mese, in città, grazie al progetto ‘’Fra Galdino’’ della Caritas Diocesana di Biella, appoggiato dal Comune di Cossato e dalle parrocchie, sono stati raccolti generi alimentari di prima necessità per una tonnellata e cento chili.Ne ha dato notizia, nel corso delle messe del giorno di Pasqua, il vicario dell’Assunta don Fulvio Dettoma.

Il sacerdote ha, inoltre, espresso il suo vivissimo compiacimento per la grande adesione riscontrata e ha invitato tutti a dare il proprio contributo, in quanto sono veramente molte le famiglie in grosse difficoltà per nutrirsi. Le famiglie cossatesi, poco più di un mese fa,  erano state invitate a diventare sostenitrici degli Empori di solidarietà che la Caritas ha promosso nel Biellese per dare un sostegno alimentare a famiglie in difficoltà sul nostro territorio, portando dei generi alimentari.  

L’invito è di portare un solo tipo di alimento, a scelta e in quantità a scelta, una volta al mese, per un anno.I tipi di alimenti sono: latte intero a lunga conservazione, olio (oliva, mais,  girasole, semi vari), tonno/carne in scatola, zucchero, pasta/riso, caffè,  verdura in lattina o secca (piselli fagioli, lenticchie e ceci), passata di pomodoro o pelati, verdura fresca (patate, carote, cipolle, ecc.), mele in sacchetto, omogeneizzati, prodotti infanzia (latte e biscotti per bimbi, pastina, semolino) e pannolini n. 4 e 5. Le adesioni si ricevono alla San Vincenzo, nei locali della Parrocchia di Santa Maria Assunta, tutti i mercoledì, dalle 9 alle 12 (chiedere di Luisa).Il punto di raccolta si trova, invece,  al Centro Incontro,  presso il bar del mercato coperto, nei seguenti orari: al lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica dalle 13,30 alle 19 e al mercoledì ed al sabato dalle 6 alle 19. Per informazioni: 015 2521821; caritas@diocesi.biella.it.

Franco Graziola

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità