Fondi per la Mensa del povero

Fondi per la Mensa del povero
Altro 17 Dicembre 2015 ore 17:49

BIELLA - È dei giorni scorsi l'appello dei gestori per chiedere aiuto, in un momento in cui le persone che bussano alla porta di via Novara per avere un pasto caldo si sono moltiplicate: martedì, è stata la giunta comunale a raccogliere la richiesta di sostegno, stanziando un contributo di 10mila euro per la mensa Il Pane Quotidiano. È la stessa cifra versata nel 2014 nelle casse dell'associazione La Rete, che provvede alla gestione della mensa, aperta dieci anni fa, ma anche del centro di prima accoglienza “E. Borri”, che offre un ricovero notturno ai senzatetto, e degli empori di solidarietà, che riempiono frigoriferi e dispense di famiglie messe in difficoltà dalla crisi economica. Sono poco meno di mille la settimana le persone sostenute solo da questo servizio. Negli ultimi tempi sono invece cresciuti da 90 a circa 150 gli ospiti quotidiani della mensa, che ha chiesto ospitalità per una seconda sede nei locali della parrocchia di San Biagio. I pasti donati in un anno sono circa 45mila.

Intanto per sabato i migranti beneficiari del progetto Sprar Biella, hanno pensato di realizzare una cena, preparata ed allestita dai migranti stessi. L’appuntamento, per sostenere le attività della Mensa il pane Quotidiano e gustare un menù a sorpresa, è in programma per sabato alle 19,30 in via Novara. Sarà un momento di inclusione e di raccolta fondi. 

R.E.B.

BIELLA - È dei giorni scorsi l'appello dei gestori per chiedere aiuto, in un momento in cui le persone che bussano alla porta di via Novara per avere un pasto caldo si sono moltiplicate: martedì, è stata la giunta comunale a raccogliere la richiesta di sostegno, stanziando un contributo di 10mila euro per la mensa Il Pane Quotidiano. È la stessa cifra versata nel 2014 nelle casse dell'associazione La Rete, che provvede alla gestione della mensa, aperta dieci anni fa, ma anche del centro di prima accoglienza “E. Borri”, che offre un ricovero notturno ai senzatetto, e degli empori di solidarietà, che riempiono frigoriferi e dispense di famiglie messe in difficoltà dalla crisi economica. Sono poco meno di mille la settimana le persone sostenute solo da questo servizio. Negli ultimi tempi sono invece cresciuti da 90 a circa 150 gli ospiti quotidiani della mensa, che ha chiesto ospitalità per una seconda sede nei locali della parrocchia di San Biagio. I pasti donati in un anno sono circa 45mila.

Intanto per sabato i migranti beneficiari del progetto Sprar Biella, hanno pensato di realizzare una cena, preparata ed allestita dai migranti stessi. L’appuntamento, per sostenere le attività della Mensa il pane Quotidiano e gustare un menù a sorpresa, è in programma per sabato alle 19,30 in via Novara. Sarà un momento di inclusione e di raccolta fondi. 

R.E.B.

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO