Finanziamento per le scuole

Finanziamento per le scuole
Altro 03 Maggio 2012 ore 14:20

Nei giorni scorsi il consigliere regionale Lorenzo Leardi ha comunicato al sindaco che sarà finanziato il progetto di adeguamento delle scuole di Crocemosso, per un importo complessivo di 200 mila euro. Con questo intervento si conclude il progetto di adeguamento delle strutture e dei servizi scolastici ai ragazzi; iniziati 8 anni fa con gli interventi all’asilo di Valle Mosso e proseguiti con gli interventi nel polo scolastico di Valle Mosso centro.

Progetto. La spesa complessiva del progetto di Crocemosso è prevista in 355 mila euro, di cui 155 mila a carico del Comune. L’ente  ha richiesto istanza nei mesi scorsi per adeguare alle vigenti norme di sicurezza e prevenzione incendi l’edificio scolastico di  Crocemosso, sede delle scuole dell’infanzia e primaria, inaugurato nel 1911. Il progetto è a cura dell’associazione temporanea di professionisti di cui l’ingegnere Luigi Vesipa di Trivero è capogruppo.

Iscritti. Negli ultimi anni il numero di allievi è rimasto pressoché costante; per l’anno scolastico 2011-2012 gli iscritti alla scuola materna sono stati 30, gli iscritti alla scuola primaria sono 47; per il prossimo anno scolastico si prevede una prima classe primaria di tutto rispetto con 15 alunni iscritti.

L’iter. Il progetto prevede la messa a norma della struttura scolastica dal punto di vista della normativa antincendio, i lavori mirano ad adeguare il plesso anche alla normativa per l’abbattimento delle barriere architettoniche e al contenimento dei consumi energetici.

Gli interventi. In particolare il progetto prevede un restyling completo di tutto il plesso, in dettaglio sono previsti: la sostituzione dei pavimenti di linoleum e di legno ancora presenti nel plesso scolastico; la sostituzione delle porte interne per adeguarne la larghezza e il senso di apertura alla specifica normativa; la sostituzione delle vetrate interne della sala ricreazione della scuola materna e delle finestre della palestra con serramenti con vetro antisfondamento; la posa di contro-soffittature di pannelli termoisolanti, fonoassorbenti e tagliafuoco; l’adeguamento/rifacimento del vecchio impianto elettrico; il ripristino dell’intonaco di facciata ammalorato; la fruizione di nuovi locali alla scuola materna e l’ammodernamento di locali nella scuola primaria e nella zona palestra.