Ex Boglietti, il cantiere riparte

Ex Boglietti, il cantiere riparte
Altro 11 Novembre 2016 ore 10:31

BIELLA - Ripartirà presto il cantiere degli ex Boglietti, fermo dopo che il Comune ha chiuso i rapporti con la società Alvit di Torino, impresa che si era aggiudicata i lavori ma che a giugno scorso si era vista rescindere il contratto a causa di gravi inadempienze dopo che il cantiere era rimasto bloccato per settimane. Per ovviare al problema, nei primi giorni di ottobre la giunta comunale aveva votato una delibera con cui aveva chiuso una fase lunga, complessa e delicata relativa all'ultima grande opera del Pisu (il piano integrato di sviluppo urbano finanziato con fondi europei) che deve ancora essere completata. 

In accordo con la Regione Piemonte, il Comune di Biella ha così deciso di procedere alla riassegnazione, alla seconda società in graduatoria, dell’opera. Sono così partiti i contatti con l’impresa biellese Scarlatta e ieri, ultimo giorno utile, è arrivata da parte della società la lettera di disponibilità a subentrare al lavoro, giunto circa a metà, per la realizzazione del grande parcheggio a servizio del centro cittadino. Ora partirà l’iter burocratico per la riassegnazione dei lavori vera e propria e, successivamente, il cantiere potrà essere sbloccato, per arrivare alla conclusione dell’opera nel più breve tempo possibile, visti soprattutto i ritardi che si sono accumulati nel tempo. Così Biella potrà avere il suo nuovo parcheggio. 
Enzo Panelli 

BIELLA - Ripartirà presto il cantiere degli ex Boglietti, fermo dopo che il Comune ha chiuso i rapporti con la società Alvit di Torino, impresa che si era aggiudicata i lavori ma che a giugno scorso si era vista rescindere il contratto a causa di gravi inadempienze dopo che il cantiere era rimasto bloccato per settimane. Per ovviare al problema, nei primi giorni di ottobre la giunta comunale aveva votato una delibera con cui aveva chiuso una fase lunga, complessa e delicata relativa all'ultima grande opera del Pisu (il piano integrato di sviluppo urbano finanziato con fondi europei) che deve ancora essere completata. 

In accordo con la Regione Piemonte, il Comune di Biella ha così deciso di procedere alla riassegnazione, alla seconda società in graduatoria, dell’opera. Sono così partiti i contatti con l’impresa biellese Scarlatta e ieri, ultimo giorno utile, è arrivata da parte della società la lettera di disponibilità a subentrare al lavoro, giunto circa a metà, per la realizzazione del grande parcheggio a servizio del centro cittadino. Ora partirà l’iter burocratico per la riassegnazione dei lavori vera e propria e, successivamente, il cantiere potrà essere sbloccato, per arrivare alla conclusione dell’opera nel più breve tempo possibile, visti soprattutto i ritardi che si sono accumulati nel tempo. Così Biella potrà avere il suo nuovo parcheggio. 
Enzo Panelli