Elettrificiazione, conto alla rovescia

Elettrificiazione, conto alla rovescia
Altro 20 Dicembre 2016 ore 13:11

Mancano ancora un paio di mesi di lavoro, poi il sistema Biellese avrà nelle mani il progetto per l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Santhià. Era la fine di agosto quando la ditta Sintagma di Perugia si era aggiudicata l’incarico di progettare l’elettrificazione della linea in oggetto. L’azienda si era aggiudicata l’appalto del progetto, proponendo un ribasso del 4,67 per cento, rispetto alla base indicata di 150mila euro, e si era impegnata a presentare il lavoro entro sei mesi. Di cui quasi quattro sono ormai trascorsi. Con quella assegnazione, l’iniziativa di elettrificazione e messa in sicurezza della linea, firmata da Regione, vari enti e istituti bancari, l’Unione Industriale, aveva compiuto un passo in avanti. Ora che il tempo passa il Biellese è in attesa di poter avere il progetto, condizione fondamentale per far partire la ricerca dei fondi. Per la realizzazione dell’opera, secondo il calcolo di Rete Ferroviaria Italiana, servono infatti circa 9,5 milioni di euro.

Il progetto che verrà predisposto dalla società umbra non si limiterà solamente a prender in considerazione la tratta Biella-Santhià, che sarà interessata dall’elettrificazione. Andrà a proporre anche delle soluzioni di ammodernamento della Biella-Novara per aumentare la velocità di viaggio e, quindi, ridurre i tempi di percorrenza anche sull’altra linea frequentata dai biellesi. Non resta dunque che attendere.

E.P.

Mancano ancora un paio di mesi di lavoro, poi il sistema Biellese avrà nelle mani il progetto per l’elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Santhià. Era la fine di agosto quando la ditta Sintagma di Perugia si era aggiudicata l’incarico di progettare l’elettrificazione della linea in oggetto. L’azienda si era aggiudicata l’appalto del progetto, proponendo un ribasso del 4,67 per cento, rispetto alla base indicata di 150mila euro, e si era impegnata a presentare il lavoro entro sei mesi. Di cui quasi quattro sono ormai trascorsi. Con quella assegnazione, l’iniziativa di elettrificazione e messa in sicurezza della linea, firmata da Regione, vari enti e istituti bancari, l’Unione Industriale, aveva compiuto un passo in avanti. Ora che il tempo passa il Biellese è in attesa di poter avere il progetto, condizione fondamentale per far partire la ricerca dei fondi. Per la realizzazione dell’opera, secondo il calcolo di Rete Ferroviaria Italiana, servono infatti circa 9,5 milioni di euro.

Il progetto che verrà predisposto dalla società umbra non si limiterà solamente a prender in considerazione la tratta Biella-Santhià, che sarà interessata dall’elettrificazione. Andrà a proporre anche delle soluzioni di ammodernamento della Biella-Novara per aumentare la velocità di viaggio e, quindi, ridurre i tempi di percorrenza anche sull’altra linea frequentata dai biellesi. Non resta dunque che attendere.

E.P.