Ecco il parto senza dolore

Ecco il parto senza dolore
Altro 06 Marzo 2016 ore 09:48

BIELLA – Vivere il momento del parto senza la paura del dolore. Da maggio sarà a pieno regime nel nuovo ospedale di Biella la partoanalgesia. Una pratica che consente di poter usufruire dell’analgesia durante il travaglio. Servizio che sarà garantito h24.  «Non è banale sottolineare – afferma il direttore del dipartimento materno infantile Roberto Jura – che accedere ad un ospedale dotato di tale servizio h24 significa anche entrare in una realtà in cui viene garantita un’ampia offerta e la libertà di scegliere se usufruirne o meno. Sul piano strettamente clinico si ribalta il concetto del “parto con dolore” perché questo momento così importante nella vita di una donna può finalmente essere vissuto con una maggiore serenità. La sensazione del dolore viene infatti controllata dall’analgesia; tale evento permette alla paziente di poter affrontare e superare senza stress anche un travaglio prolungato che altrimenti, come spesso accade, a causa dell’eccessiva sensazione di dolore determina il ricorso al parto cesareo».

«È un servizio importante che, in sinergia con la ginecologia e ostetricia, riusciamo ad offrire alle donne che sceglieranno il nuovo ospedale per partorire – ha sottolineato Claudio Pissaia, direttore del reparto di anestesia e rianimazione e del dipartimento di chirurgia. Un ambito in cui abbiamo già esperienza; è un percorso, infatti, che abbiamo in parte già intrapreso e che adesso, grazie all’arrivo di altri specialisti, potrà essere garantito H24». 

Durante il corso di preparazione al parto le donne seguiranno anche una lezione specifica con gli anestesisti dedicata alla partonalgesia, così potranno conoscere tutti i dettagli di questa pratica. Nel quadrante adesso, insieme a Novara, Biella è l’unica realtà in cui l’analgesia epidurale sarà praticata H24. 

E.P.

BIELLA – Vivere il momento del parto senza la paura del dolore. Da maggio sarà a pieno regime nel nuovo ospedale di Biella la partoanalgesia. Una pratica che consente di poter usufruire dell’analgesia durante il travaglio. Servizio che sarà garantito h24.  «Non è banale sottolineare – afferma il direttore del dipartimento materno infantile Roberto Jura – che accedere ad un ospedale dotato di tale servizio h24 significa anche entrare in una realtà in cui viene garantita un’ampia offerta e la libertà di scegliere se usufruirne o meno. Sul piano strettamente clinico si ribalta il concetto del “parto con dolore” perché questo momento così importante nella vita di una donna può finalmente essere vissuto con una maggiore serenità. La sensazione del dolore viene infatti controllata dall’analgesia; tale evento permette alla paziente di poter affrontare e superare senza stress anche un travaglio prolungato che altrimenti, come spesso accade, a causa dell’eccessiva sensazione di dolore determina il ricorso al parto cesareo».

«È un servizio importante che, in sinergia con la ginecologia e ostetricia, riusciamo ad offrire alle donne che sceglieranno il nuovo ospedale per partorire – ha sottolineato Claudio Pissaia, direttore del reparto di anestesia e rianimazione e del dipartimento di chirurgia. Un ambito in cui abbiamo già esperienza; è un percorso, infatti, che abbiamo in parte già intrapreso e che adesso, grazie all’arrivo di altri specialisti, potrà essere garantito H24». 

Durante il corso di preparazione al parto le donne seguiranno anche una lezione specifica con gli anestesisti dedicata alla partonalgesia, così potranno conoscere tutti i dettagli di questa pratica. Nel quadrante adesso, insieme a Novara, Biella è l’unica realtà in cui l’analgesia epidurale sarà praticata H24. 

E.P.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli