Ecco i primi 12 sindaci eletti

11 Giugno 2009 ore 14:49
Ecco i primi
12 sindaci eletti

Marco Pichetto Fratin riconfermato già al mattino

(8 giu) Sono già dodici i sindaci che hanno la certezza di essersi guadagnati la poltrona più alta del paese. Per loro, la sfida elettorale del fine settimana aveva infatti più il senso di uno scontro con se stessi che di un confronto con un antagonista.

Ecco i primi
12 sindaci eletti
Marco Pichetto Fratin riconfermato già al mattino

Sono già dodici i sindaci che hanno la certezza di essersi guadagnati la poltrona più alta del paese. Per loro, la sfida elettorale del fine settimana aveva infatti più il senso di uno scontro con se stessi che di un confronto con un antagonista. Sono i dodici candidati che si sono presentati alla guida dell’unica lista in corsa nei rispettivi paesi: compagini che hanno dovuto superare l’unico scoglio del quorum elettorale   (50% degli aventi diritto, più uno). E che ora, dato per assodato questo requisito, potranno già pensare a iniziare a lavorare. Il primo sindaco ad avere la riconferma a capo dell’amministrazione è Marco Pichetto Fratin, figlio del senatore Gilberto Pichetto, a Gifflenga. Già alle rilevazioni di mezzogiorno, infatti, in paese avevano votato il 50,44 degli aventi diritto al voto. Per lui, dunque, l’elezione è avvenuta una decine di ore prima della chiusura delle urne e senza il bisogno di attendere lo scrutinio.
Hanno invece dovuto attendere le 19 gli altri 11 candidati sindaco che non avevano rivali.  Tra i “noti” si ritrovano Riccardo Lunardon, di Sordevolo, dove alle 19 avevano votato il 71,28 per cento degli aventi diritto. Poi Paolo Turati di Massazza: sempre alle 19 il numero di elettori era del 66,36 per cento. Festa anticipata anche per  Mauro Ferraro Fornera di Sagliano Micca (57,58 per cento alle 19), Elso Mognaz di Miagliano (58,69 per cento alle 19) e Silvio Rottin  di Crosa (57,55 per cento sempre alle 19). Alla prima esperienza da primi cittadini sono invece Mauro Fangazio di Casapinta (62,84 per cento alle 19), Lorenzo Vercellotti di Callabiana (72,05 per cento alle 19), Pierluigi Piazza di Magnano (55,44 per cento alle 19), Romano Marchetti di Muzzano (64,51 per cento alle 19), Sergio Gambotto di Donato (55,34 per cento alle 19). Ce l’ha fatta per un pelo, sempre alle 19, anche Maria Grazia Rosazza Gianin di Rosazza. In paese, a quell’ora, aveva infatti votato il 50,94 per cento.
«Sono davvero contento di questo risultato – spiega Marco Pichetto Fratin, il primo sindaco a essere eletto -. La gente ha risposto molto bene andando a votare. Ora ascolteremo le disponibilità del segretario comunale per creare immediatamente la giunta, il consiglio e poi ripartiremo con il lavoro. Ci aspettano cinque anni molto impegnativi».
e.p.

8 giugno 2009

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità