Lutto

È morto Gonario Canneddu, tra i fondatori di Su Nuraghe

Aveva 80 anni

È morto Gonario Canneddu, tra i fondatori di Su Nuraghe
Biella Città, 19 Marzo 2020 ore 14:22

Ieri sera, 18 marzo, è morto a Biella Gonario Canneddu. Aveva 80 anni.

Lutto, é morto Gonario Canneddu

Lascia la moglie Angelica, la figlia Donatella con Attilio e l’adorato nipotino Valerio; la cognata Gina, i fratelli Salvatore con Tonina ed Agostino con Eva con le loro famiglie; la sorella Maria, vedova Congiu con famiglia; gli affezionati Giovanni e Franca; parenti ed amici tutti.

Nato a Mamoiada, meccanico a Nuoro, lascia la Sardegna  nel 1963 assieme a due dei suoi fratelli – Salvatore e Agostino – all’epoca della grande migrazione con meta Biella.

Da subito, lavora all’ATAP e poi in fabbrica da Cerruti, prima di approdare definitivamente alle cucine dell’ospedale cittadino.

Con il suo cuore che palpita per la terra di origine e quella di accoglienza, fa parte del gruppo di fondatori del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe. Qualche anno appresso, dona al coro Monte Mucrone la sua voce come solista dall’inconfondibile e apprezzato timbro isolano.

Malato da tempo, ieri ha finito di soffrire. Purtroppo, nessuno dei numerosissimi amici può rendere omaggio a lui e conforto alla famiglia.

In ottemperanza alle disposizioni del D.P.C.M. dell’11 marzo 2020 e della Curia Vescovile di Biella, i funerali si svolgeranno in forma strettamente privata.

Gonario Canneddu riposerà nel cimitero di Biella Chiavazza.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità