Lutto

È morto Gonario Canneddu, tra i fondatori di Su Nuraghe

Aveva 80 anni

È morto Gonario Canneddu, tra i fondatori di Su Nuraghe
Biella Città, 19 Marzo 2020 ore 14:22

Ieri sera, 18 marzo, è morto a Biella Gonario Canneddu. Aveva 80 anni.

Lutto, é morto Gonario Canneddu

Lascia la moglie Angelica, la figlia Donatella con Attilio e l’adorato nipotino Valerio; la cognata Gina, i fratelli Salvatore con Tonina ed Agostino con Eva con le loro famiglie; la sorella Maria, vedova Congiu con famiglia; gli affezionati Giovanni e Franca; parenti ed amici tutti.

Nato a Mamoiada, meccanico a Nuoro, lascia la Sardegna  nel 1963 assieme a due dei suoi fratelli – Salvatore e Agostino – all’epoca della grande migrazione con meta Biella.

Da subito, lavora all’ATAP e poi in fabbrica da Cerruti, prima di approdare definitivamente alle cucine dell’ospedale cittadino.

Con il suo cuore che palpita per la terra di origine e quella di accoglienza, fa parte del gruppo di fondatori del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe. Qualche anno appresso, dona al coro Monte Mucrone la sua voce come solista dall’inconfondibile e apprezzato timbro isolano.

Malato da tempo, ieri ha finito di soffrire. Purtroppo, nessuno dei numerosissimi amici può rendere omaggio a lui e conforto alla famiglia.

In ottemperanza alle disposizioni del D.P.C.M. dell’11 marzo 2020 e della Curia Vescovile di Biella, i funerali si svolgeranno in forma strettamente privata.

Gonario Canneddu riposerà nel cimitero di Biella Chiavazza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno