E' in arrivo un "cavallo rampante"

Altro 09 Dicembre 2011 ore 12:48

(9 dic) Un cavallo rampante è lo stemma araldico che contraddistingue il comune. Lo stesso soggetto diventerà presto un monumento, installato nella rotonda all’incrocio tra via Rondolino e via San Giovanni Bosco. La statua bronzea, che farà bella nostra di sé all’ingresso nord del paese dando il benvenuto ai visitatori, arriva in dono alla cittadinanza da un’iniziativa singolare.

Il sindaco. «Un gruppo di cavagliesi, coordinati da Sergio Catto, ha lavorato ad una raccolta fondi privata che ha portato all’acquisto di questo splendido regalo, che farà da “biglietto da visita” all’ingresso del centro - spiega in sindaco Giancarlo Borsoi - non si tratta di un’idea dell’amministrazione, ma di un’iniziativa squisitamente privata che noi accogliamo con gioia». Il “primo cittadino” sottolinea, dunque, come l’insolito quanto prezioso arredo urbano in arrivo non gravi in nulla, neppure nella posa, sulle casse comunali. Ma da dove nasce l’idea? Un cavallo rampante è lo stemma araldico che contraddistingue il comune. Lo stesso soggetto diventerà presto un monumento, installato nella rotonda all’incrocio tra via Rondolino e via San Giovanni Bosco. La statua bronzea, che farà bella nostra di sé all’ingresso nord del paese dando il benvenuto ai visitatori, arriva in dono alla cittadinanza da un’iniziativa singolare.

Il sindaco. «Un gruppo di cavagliesi, coordinati da Sergio Catto, ha lavorato ad una raccolta fondi privata che ha portato all’acquisto di questo splendido regalo, che farà da “biglietto da visita” all’ingresso del centro - spiega in sindaco Giancarlo Borsoi - non si tratta di un’idea dell’amministrazione, ma di un’iniziativa squisitamente privata che noi accogliamo con gioia». Il “primo cittadino” sottolinea, dunque, come l’insolito quanto prezioso arredo urbano in arrivo non gravi in nulla, neppure nella posa, sulle casse comunali. Ma da dove nasce l’idea?

Promotore. Lo spiega il promotore Sergio Catto: «Ho lavorato in Comune per 40 anni, e per quasi tutto il periodo della mia presenza negli uffici pubblici ho cullato il sogno di erigere a Cavaglià una statua che rappresentasse l’essenza del nostro paese: il cavallo rampante. Ci ho pensato per 38 anni e questa primavera mi sono messo in moto, ho richiesto dei preventivi, e dopo una lunga ricerca sono riuscito a commissionare ad un’azienda cinese la statua che cercavo, per una spesa pari a circa 10.800 euro. C’era poi il problema dell’importazione e del trasporto in Italia che siamo riusciti a risolvere con l’aiuto di Fabrizio Machieraldo della Machieraldo Gustavo S.p.A., ora rimane da sistemare la posa ed in tutto arriveremo a circa 18.000 euro di spesa. La cifra è stata coperta con l’intervento di 36 famiglie cavagliesi che hanno fatto una generosa donazione e alle quali va tutta la mia riconoscenza».

Per sempre. Il monumento, che come ricorda il sindaco renderà Cavaglià e il suo stemma ancora più identificabili, verrà “scoperto” ed inaugurato sabato 17 dicembre alle 10.30, alla presenza delle autorità e di tutti i cittadini che vorranno partecipare. Nella stessa sede si terrà anche la prima edizione del premio “Personaggio dell’anno”: un riconoscimento dedicato a chi ha operato per la valorizzazione del paese. Al vincitore verrà conferito un trofeo in scala raffigurante proprio la statua del cavallo rampante.

9 dicembre 2011