Altro

"Dobbiamo far conoscere di più Biella"

"Dobbiamo far conoscere di più Biella"
Altro 27 Marzo 2012 ore 13:06

Di dove sei?». «Di Biella». «Eh? Dov’è Biella?». «Vicino a Torino». A chi non è mai capitato di sentire domande di questo tipo? Eppure Biella è una città piena di storia, arte e bellezze naturalistiche. A Biella una famiglia può trascorrere un pomeriggio tranquillo, senza pensieri, senza stress e senza ansie di nessun tipo. Inoltre il Biellese offre molte possibilità di svago diverse: dalla sciata a Bielmonte alla passeggiata al Piazzo, dall’aria fresca della Burcina a una cena al Ricetto con piatti tipici.

Di dove sei?». «Di Biella». «Eh? Dov’è Biella?». «Vicino a Torino». A chi non è mai capitato di sentire domande di questo tipo? Eppure Biella è una città piena di storia, arte e bellezze naturalistiche. A Biella una famiglia può trascorrere un pomeriggio tranquillo, senza pensieri, senza stress e senza ansie di nessun tipo. Inoltre il Biellese offre molte possibilità di svago diverse: dalla sciata a Bielmonte alla passeggiata al Piazzo, dall’aria fresca della Burcina a una cena al Ricetto con piatti tipici. Ma come si possono, in una sola giornata, visitare tutti questi luoghi? Impossibile: Biella quindi è una città dove è bello tornare più volte, per trascorrere dei week-end in serenità. Ma perché, allora, il nostro territorio non è conosciuto almeno a livello nazionale? Semplice, la colpa è della disinformazione e di una tradizionale tendenza a chiuderci al mondo, a non apprezzare, noi per primi, il nostro territorio. Anche se siamo solo studenti, ci rendiamo conto che, finché il tessile andava a gonfie vele, il fatto che Biella rimanesse “isolata” poteva non essere un problema, ma adesso è arrivata l’ora di puntare su altri settori, cosa che forse andava fatta almeno venti anni fa... Il territorio può senz’altro essere una notevole risorsa, ma a condizione che se ne abbia consapevolezza. Quindi puntiamo sul turismo, non certo un turismo di massa, chiaramente improponibile, ma su un turismo, per così dire, domenicale.
Infine ci sentiamo di proporre un’idea un po’ stravagante ma interessante: perché, considerata la grande varietà e bellezza di luoghi, come è stato affermato dall’attore e regista Ricky Tognazzi durante le riprese del film "Tutta colpa della musica", non fare di Biella un grande set cinematografico?
Riccardo Leonesi e Alessandro Monaco