Diabolik delle piante tradito dall’andatura

Diabolik delle piante tradito dall’andatura
Altro 26 Giugno 2016 ore 01:09

ANDORNO MICCA - Quando calava il buio, si trasformava nel Diabolik delle piante da frutto oppure ornamentali con le quali arricchiva il suo spoglio giardino. Entrava sempre in azione “armato” di vanga e piccone. Indossava ogni volta un passamontagna nero proprio come il noto ladro internazionale dei fumetti anni 70, anche se non la calzamaglia. A tradirlo e a consentire ai carabinieri di individuarlo, è stata la sua inconfondibile camminata. In un caso, al posto del passamontagna, era stato notato indossare un casco da moto. E anche quella notte se n’era andato con un albero da frutto piantato da pochi giorni.Nei guai, per il reato di furto aggravato, è finito un pensionato che abita ad Andorno, G.A., 74 anni, che si è trasformato in una sorta di cleptomane degli alberi da giardino. In tre mesi, dal giorno in cui il Diabolik degli alberi da frutto era entrato in azione, dai giardini di cinque signore che abitano ad Andorno Micca, sono sparite parecchie piante. Quelle da frutto ad esempio, come peri, meli, un fico, delle piante di prugne e via discorrendo.V.Ca.Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 25 giugno 2016

ANDORNO MICCA - Quando calava il buio, si trasformava nel Diabolik delle piante da frutto oppure ornamentali con le quali arricchiva il suo spoglio giardino. Entrava sempre in azione “armato” di vanga e piccone. Indossava ogni volta un passamontagna nero proprio come il noto ladro internazionale dei fumetti anni 70, anche se non la calzamaglia. A tradirlo e a consentire ai carabinieri di individuarlo, è stata la sua inconfondibile camminata. In un caso, al posto del passamontagna, era stato notato indossare un casco da moto. E anche quella notte se n’era andato con un albero da frutto piantato da pochi giorni.Nei guai, per il reato di furto aggravato, è finito un pensionato che abita ad Andorno, G.A., 74 anni, che si è trasformato in una sorta di cleptomane degli alberi da giardino. In tre mesi, dal giorno in cui il Diabolik degli alberi da frutto era entrato in azione, dai giardini di cinque signore che abitano ad Andorno Micca, sono sparite parecchie piante. Quelle da frutto ad esempio, come peri, meli, un fico, delle piante di prugne e via discorrendo.

V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 25 giugno 2016