DALLA NORVEGIA: VITTORIO MAGLIOLA

DALLA NORVEGIA: VITTORIO MAGLIOLA
Altro 15 Maggio 2012 ore 14:34

Ah la tecnologia! A Trondheim non esistono parcheggi gratuiti, almeno non in tutta la zona del centro e dei quartieri appena fuori dalla zona centrale della città. Anche dove viviamo noi il posto auto bisogna pagarlo. I pochi posti non riservati ai residenti sono a pagamento, tranne la domenica, che è gratis per tutti in tutta la città. Fino a poche settimane fa i parcometri sparsi per tutto il centro funzionavano solo con monete oppure carta di credito: l'unico problema era rappresentato dal fatto che spesso le carte di credito non venivano lette dal sistema, e quindi senza monete in tasca non si poteva parcheggiare (e in Norvegia il contante non è così diffuso), oppure si incominciava una specie di pellegrinaggio in giro per il centro per trovare un parcometro che si potesse leggere la propria carta di credito.

Finalmente la ditta che gestiste il sistema di parcheggi a Trondheim, forse stufa delle maledizioni che gli tiravo regolarmente ogni settimana, ha deciso di creare un’applicazione per pagare il parcheggio via cellulare: basta registrare la propria targa, il conto a cui appoggiarsi, e poi ogni volta che si parcheggia si inserisce la durata della sosta e si invia via cellulare. Il sistema manda una ricevuta e tutto finisce lì.I controllori che fanno il giro devono solo verificare con il loro terminale che la macchina parcheggiata abbia pagato la sosta e fino a che ora, e tutto si risolve senza corse per trovare una macchinetta funzionante. La stessa ditta gestisce anche diversi silos in giro per la città, e così la app informa anche sui posti disponibili nei vari parcheggi, e ti avvisa anche quando il parcheggio sta per scadere: se uno vuole, prolunga ancora la sosta e paga il dovuto.Una buona idea che forse potremmo adottare anche da noi.A proposito, se uno per lavoro ha bisogno di avere la ricevuta cartacea da presentare per essere rimborsate (come succede a me), basta andare sul sito internet della società gestrice dei parcheggi, e si può scaricare anche la versione stampabile delle varie ricevute, con la possibilità di selezionare solo quelle che interessano per il rimborso. Comodo, no?Vittorio Magliola