Altro

Dal vino un aiuto per la cestovia

Dal vino un aiuto per la cestovia
Altro Grande Biella, 07 Aprile 2016 ore 13:22

«Sul territorio, viviamo tutti delle difficoltà, abbiamo tutti dei problemi. Ma, se tutti ci aiutassimo a risolvere queste difficoltà e questi problemi, vale a dire se li dividessimo in tanti pezzetti e ognuno se prendesse una piccola parte, si trasformerebbero in non-problemi. Così facendo, si porta avanti il cambiamento».
Marco Rizzetti riassume così il motivo per il quale Tenute Sella, azienda della quale è amministratore, è scesa in campo a favore della cestovia, rispondendo alla chiamata per salvare l’impianto che porta su al monte Camino. «Se perdiamo la cestovia e questa cosa e un’altra, non può funzionare. C’è bisogno di uscirne. Così, abbiamo deciso come Tenute Sella di dare la possibilità a chi, tra i nostri clienti, desidera sostenere l’iniziativa con un proprio contributo di poterlo fare».
Il metodo è presto spiegato. Ed è stato pensato, appunto, per rivolgere i clienti pronti a comprare i prodotti dell’azienda. «Dal 1° al 30 aprile - è l’offerta - il 10 per cento di tutte le vendite effettuate in cantina, su www.tenutesella.it (compra on line) e presso i rivenditori dei nostri vini aderenti all’iniziativa, verrà devoluto a questo angolo di storia biellese».
L’iniziativa volta al salvataggio della cestovia di Oropa mira alla raccolta di 100mila euro per l’esecuzione dei lavori all’impianto. Il Comune, a tal fine, ha lanciato una campagna di fund-raising. L’obiettivo è quello di riuscire a recuperare, come detto, almeno 100mila euro. Raggiunto questo traguardo, Palazzo Oropa andrà a integrare con fondi propri la somma necessaria mancante per i lavori (400mila euro in tutto). A quel punto, il Comune diverrà proprietario dell’impianto, che continuerà a essere gestite dalla Fondazione Funivie di Oropa.
Giovanna Boglietti

«Sul territorio, viviamo tutti delle difficoltà, abbiamo tutti dei problemi. Ma, se tutti ci aiutassimo a risolvere queste difficoltà e questi problemi, vale a dire se li dividessimo in tanti pezzetti e ognuno se prendesse una piccola parte, si trasformerebbero in non-problemi. Così facendo, si porta avanti il cambiamento».
Marco Rizzetti riassume così il motivo per il quale Tenute Sella, azienda della quale è amministratore, è scesa in campo a favore della cestovia, rispondendo alla chiamata per salvare l’impianto che porta su al monte Camino. «Se perdiamo la cestovia e questa cosa e un’altra, non può funzionare. C’è bisogno di uscirne. Così, abbiamo deciso come Tenute Sella di dare la possibilità a chi, tra i nostri clienti, desidera sostenere l’iniziativa con un proprio contributo di poterlo fare».
Il metodo è presto spiegato. Ed è stato pensato, appunto, per rivolgere i clienti pronti a comprare i prodotti dell’azienda. «Dal 1° al 30 aprile - è l’offerta - il 10 per cento di tutte le vendite effettuate in cantina, su www.tenutesella.it (compra on line) e presso i rivenditori dei nostri vini aderenti all’iniziativa, verrà devoluto a questo angolo di storia biellese».
L’iniziativa volta al salvataggio della cestovia di Oropa mira alla raccolta di 100mila euro per l’esecuzione dei lavori all’impianto. Il Comune, a tal fine, ha lanciato una campagna di fund-raising. L’obiettivo è quello di riuscire a recuperare, come detto, almeno 100mila euro. Raggiunto questo traguardo, Palazzo Oropa andrà a integrare con fondi propri la somma necessaria mancante per i lavori (400mila euro in tutto). A quel punto, il Comune diverrà proprietario dell’impianto, che continuerà a essere gestite dalla Fondazione Funivie di Oropa.
Giovanna Boglietti

Seguici sui nostri canali