Da Pistoletto torna l’Arte al Centro

Da Pistoletto torna l’Arte al Centro
21 Giugno 2017 ore 12:32

BIELLA – Ancora una volta sarà “Arte al Centro”, manifestazione giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. La rassegna di mostre, incontri e seminari che raccontano pratiche artistiche di trasformazione dei contesti sociali in cui si sviluppano, realizzate da Cittadellarte, torna alla Fondazione Pistoletto venerdì – 23 giugno – con un fitto programma.

Inaugurazione fissata in via Serralunga 27, a Biella, alle ore 18.30. Prevista l’assegnazione del “Minimum Prize”. Quindi, a partire dalle 19, la scaletta musicale sarà a cura di Spazio Hydro (animato da Better Places APS) con ospiti alcuni tra i progetti più innovativi della scena musicale italiana: Populous live, Mono jazz dj-set, Filoq live, Boogie nights dj-set.

Ancora, a partire dalle 20, cena a cura di Crossquare – la cafeteria di Cittadellarte e mostre aperte fino alle 24. Nel mezzo, il programma include poi: alle ore 15, la “Lectio pluralis: progettare e imparare l’innovazione sociale”, con Laura Milani, SocialFare e Annibale D’Elia, e con Hydro, Studio Superfluo, Cripta747, Bunker Torino, Big Picture Learning, BI Young, Caritas-progetti migranti, Let Eat Bi, Giornata dell’Arte, e altri testimonial dell’innovazione sociale.

Dalle 18, poi, open day del workshop “Surfaces”, un progetto B.E.S.T Studios in collaborazione con Naba Milano – Iaad Torino; dalle 18.30 alle 20, invece, laboratorio creativo per la mostra ManyMani, per bambini dai 4 ai 9 anni, che potranno lasciarsi ispirare dalla loro creatività, per realizzare oggetti e forme con legno e materiale di riciclo.

Quanto alle mostre, alle quali si accennava, Cittadellarte ne proporrà un ventaglio: come anticipato, “ManyMani”, mostra del laboratorio di autocostruzione con la cooperativa sociale Tantintenti di Biella, con la partecipazione di Malik Agachi e Yousuf Karim; “Politics of Affinities”, sperimentazioni tra arte, educazione e politica è la mostra a cura di Silvia Franceschini; “Open studio” di Murari Jha, per Unidee – Università delle Idee, in collaborazione con Inlaks Shivdasani Foundation; “Prima dello specchio”, le prime opere di Michelangelo Pistoletto e la ricerca sull’autoritratto; l’installazione “Building demopraxy: i Forum e i Cantieri Rebirth”; “Kids’ Guernica per la pace”, a cura di Savina Tarsitano; infine, “Le Ambasciate del Terzo Paradiso”; “Amacarium” e “Geografie della Trasformazione”.

Giovanna Boglietti  

BIELLA – Ancora una volta sarà “Arte al Centro”, manifestazione giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. La rassegna di mostre, incontri e seminari che raccontano pratiche artistiche di trasformazione dei contesti sociali in cui si sviluppano, realizzate da Cittadellarte, torna alla Fondazione Pistoletto venerdì – 23 giugno – con un fitto programma.

Inaugurazione fissata in via Serralunga 27, a Biella, alle ore 18.30. Prevista l’assegnazione del “Minimum Prize”. Quindi, a partire dalle 19, la scaletta musicale sarà a cura di Spazio Hydro (animato da Better Places APS) con ospiti alcuni tra i progetti più innovativi della scena musicale italiana: Populous live, Mono jazz dj-set, Filoq live, Boogie nights dj-set.

Ancora, a partire dalle 20, cena a cura di Crossquare – la cafeteria di Cittadellarte e mostre aperte fino alle 24. Nel mezzo, il programma include poi: alle ore 15, la “Lectio pluralis: progettare e imparare l’innovazione sociale”, con Laura Milani, SocialFare e Annibale D’Elia, e con Hydro, Studio Superfluo, Cripta747, Bunker Torino, Big Picture Learning, BI Young, Caritas-progetti migranti, Let Eat Bi, Giornata dell’Arte, e altri testimonial dell’innovazione sociale.

Dalle 18, poi, open day del workshop “Surfaces”, un progetto B.E.S.T Studios in collaborazione con Naba Milano – Iaad Torino; dalle 18.30 alle 20, invece, laboratorio creativo per la mostra ManyMani, per bambini dai 4 ai 9 anni, che potranno lasciarsi ispirare dalla loro creatività, per realizzare oggetti e forme con legno e materiale di riciclo.

Quanto alle mostre, alle quali si accennava, Cittadellarte ne proporrà un ventaglio: come anticipato, “ManyMani”, mostra del laboratorio di autocostruzione con la cooperativa sociale Tantintenti di Biella, con la partecipazione di Malik Agachi e Yousuf Karim; “Politics of Affinities”, sperimentazioni tra arte, educazione e politica è la mostra a cura di Silvia Franceschini; “Open studio” di Murari Jha, per Unidee – Università delle Idee, in collaborazione con Inlaks Shivdasani Foundation; “Prima dello specchio”, le prime opere di Michelangelo Pistoletto e la ricerca sull’autoritratto; l’installazione “Building demopraxy: i Forum e i Cantieri Rebirth”; “Kids’ Guernica per la pace”, a cura di Savina Tarsitano; infine, “Le Ambasciate del Terzo Paradiso”; “Amacarium” e “Geografie della Trasformazione”.

Giovanna Boglietti  

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità