l'assemblea

Crisi Seab, la partita non è ancora chiusa

I dubbi del cda su Biella: «Perché il salvataggio funzioni devono garantire 1,5 milioni sul 2021»

Crisi Seab, la partita non è ancora chiusa
Altro Biella Città, 01 Febbraio 2021 ore 07:00

Crisi Seab, la partita non è ancora chiusa.

Passi avanti e indietro

Quella di venerdì è stata un’assemblea tutt’altro che tranquilla anche perché era in gioco il futuro della Seab, la società che gestisce la raccolta e lo smaltimento rifiuti nel Biellese. Il cda ha formalizzato il piano di salvataggio della società, chiedendo principalmente ai quattro Comuni attualmente a Tarip di fare un passo indietro e tornare a Tari. Una richiesta che è stata accolta, seppur a malincuore, da Gaglianico e da Vigliano, che il passo indietro lo faranno già nel 2021.

E a Biella…

Discorso diverso per Biella, con il sindaco Claudio Corradino che, dopo il pressing degli alleati di governo, ha dovuto rivedere la sua posizione.

Tutti i dettagli in edicola su Eco di Biella.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli