Menu
Cerca

Cossato, via ai lavori ai giardini, al cimitero, in strade e piazze

Cossato, via ai lavori ai giardini, al cimitero, in strade e piazze
Altro 17 Gennaio 2016 ore 10:06

COSSATO - Sono iniziati, nei giorni scorsi, dei lavori all’interno dei giardini pubblici del centro, che riguardano la manutenzione dei giochi: in particolare, sotto il gioco carrucola, situato nel lato ovest, sarà posata una pavimentazione anti-trauma, con una spesa di poco più di cinquemila euro. I lavori sono stati affidati alla ditta “Florama’’ di Gaglianico Cimitero centro. Ci sono dodici alberi, presenti nell’area monumentale, che dovranno essere abbattuti e sostituiti con altre piante aghifoglie sempreverdi. Il lavoro verrà eseguito dalla ditta Antonio Buffa di Tronzano e la spesa sarà di 5.200 euro. «Gli alberi sono fuori forma e, nel corso degli anni, sono diventati troppo grandi, creando dei problemi alle coperture delle cappelle - spiega l’assessore ai lavori pubblici Cristina Bernardi -. Gli alberi verranno abbattuti, i ceppi tolti e, al loro posto, saranno piantati nuovi sempreverdi, con una dimensione più piccola e una forma più snella. Lo scorso anno, non abbiamo potuto fare di più, per non sforare il patto di stabilità, ma nei prossimi anni, la stessa operazione verrà ripetuta in altre aree dei cimitero per sostituire le piante vecchie e troppo grandi».

Sono stati eseguiti anche dei lavori di potatura straordinaria di 40 esemplari di Koelreuteria paniculata, nelle vie Marconi e Maffei, che sono stati affidati all’Orso Blu, una cooperativa sociale di Biella, con una spesa di poco superiore ai quattromila euro. Il mese scorso, nelle piazze Chiesa, Angiono e Tempia, sono stati inoltre predisposti gli attacchi alla corrente elettrica per una migliore organizzazione delle manifestazioni e dei mercatini, con una spesa prevista di 17mila euro, eliminando il problema degli allacci agli ambulanti, i musicisti e gli organizzatori. «La corrente, d’ora in poi, verrà prelevata dagli edifici comunali – spiega l’assessore alla cultura e manifestazioni Pier Ercole Colombo -. I nuovi impianti sono stati inaugurati, a fine novembre, per accendere il tradizionale albero di Natale gigante in piazza Chiesa e le bancarelle del “mercatino delle fate e degli gnomi” che si è svolto il 12 dicembre in piazza Angiono».

F.G.

COSSATO - Sono iniziati, nei giorni scorsi, dei lavori all’interno dei giardini pubblici del centro, che riguardano la manutenzione dei giochi: in particolare, sotto il gioco carrucola, situato nel lato ovest, sarà posata una pavimentazione anti-trauma, con una spesa di poco più di cinquemila euro. I lavori sono stati affidati alla ditta “Florama’’ di Gaglianico Cimitero centro. Ci sono dodici alberi, presenti nell’area monumentale, che dovranno essere abbattuti e sostituiti con altre piante aghifoglie sempreverdi. Il lavoro verrà eseguito dalla ditta Antonio Buffa di Tronzano e la spesa sarà di 5.200 euro. «Gli alberi sono fuori forma e, nel corso degli anni, sono diventati troppo grandi, creando dei problemi alle coperture delle cappelle - spiega l’assessore ai lavori pubblici Cristina Bernardi -. Gli alberi verranno abbattuti, i ceppi tolti e, al loro posto, saranno piantati nuovi sempreverdi, con una dimensione più piccola e una forma più snella. Lo scorso anno, non abbiamo potuto fare di più, per non sforare il patto di stabilità, ma nei prossimi anni, la stessa operazione verrà ripetuta in altre aree dei cimitero per sostituire le piante vecchie e troppo grandi».

Sono stati eseguiti anche dei lavori di potatura straordinaria di 40 esemplari di Koelreuteria paniculata, nelle vie Marconi e Maffei, che sono stati affidati all’Orso Blu, una cooperativa sociale di Biella, con una spesa di poco superiore ai quattromila euro. Il mese scorso, nelle piazze Chiesa, Angiono e Tempia, sono stati inoltre predisposti gli attacchi alla corrente elettrica per una migliore organizzazione delle manifestazioni e dei mercatini, con una spesa prevista di 17mila euro, eliminando il problema degli allacci agli ambulanti, i musicisti e gli organizzatori. «La corrente, d’ora in poi, verrà prelevata dagli edifici comunali – spiega l’assessore alla cultura e manifestazioni Pier Ercole Colombo -. I nuovi impianti sono stati inaugurati, a fine novembre, per accendere il tradizionale albero di Natale gigante in piazza Chiesa e le bancarelle del “mercatino delle fate e degli gnomi” che si è svolto il 12 dicembre in piazza Angiono».

F.G.

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA