Cossato, l'antenna Telecom non è pericolosa

Cossato, l'antenna Telecom non è pericolosa
Altro 09 Febbraio 2014 ore 12:00

L’Arpa Piemonte - Dipartimento Provinciale di Biella continua a monitorare le antenne che sono presenti nel territorio cossatese. Lo rende noto l’assessore all’Ambiente, Bruno Murru: «In questi giorni sono pervenute le misurazioni sulle emissioni elettromagnetiche dell’antenna della Telecom, posizionata in via Matteotti».

Le misurazioni. «L’area circostante è stata monitorata dall’8 novembre al 16 dicembre 2013 con una centralina di rilevamento posta in via Matteotti 51; il 5 luglio in un’abitazione di via Pastore 13, il 4 ottobre con centraline sul terrazzo della scuola media “da Vinci”, sul terrazzo del teatro Comunale, al 3° piano del condominio Piemonte, sulla scala antincendio al 3° piano di fronte all’aula di musica di via Trento, all’interno di un’aula di musica verso via Trento, in un alloggio di via Polle 14. Ancora: l’8 novembre al 6° piano, nei tre lati, di un alloggio di via Matteotti, e, infine, in via Marconi 15, al 4° piano, sui balconi, nella camera e nel salotto. E i risultati - afferma Murru - sono ampiamente entro i parametri di legge».

Ottimi risultati. L’assessore ha poi fatto rilevare che «il monitoraggio dell’Arpa è stato fatto su esplicita richiesta del Comune di Cossato per fugare ogni dubbio sulla pericolosità degli impianti presenti sul territorio.
«I risultati - ha aggiunto - sono ottimi: il valore medio è pari a 0,88 V/M e il massimo 1,20 V/M, tutti i valori sono risultati inferiori al limite di attenzione, che è pari a 6 V/M, prescritto dal decreto dell’8 luglio 2003.
«Questi risultati servano a tranquillizzare i cittadini che abitano nelle zone circostanti e i genitori che mandano i loro figli alla scuola media “da Vinci”».

Niente nuove antenne. Dopo aver ringraziato gli operatori dell’Arpa per la collaborazione e l’attenzione dedicate al territorio cossatese per prevenire ogni fonte di inquinamento, l’assessore ha infine smentito con fermezza la voce, circolata in questi giorni, circa la intenzione di qualche non meglio precisato operatore telefonico di installare una nuova antenna in via Amendola. «Per l’anno in corso - afferma Murru a tal proposito - al Comune di Cossato non è pervenuta, finora, alcuna richiesta in questo senso».
Franco Graziola

L’Arpa Piemonte - Dipartimento Provinciale di Biella continua a monitorare le antenne che sono presenti nel territorio cossatese. Lo rende noto l’assessore all’Ambiente, Bruno Murru: «In questi giorni sono pervenute le misurazioni sulle emissioni elettromagnetiche dell’antenna della Telecom, posizionata in via Matteotti».

Le misurazioni. «L’area circostante è stata monitorata dall’8 novembre al 16 dicembre 2013 con una centralina di rilevamento posta in via Matteotti 51; il 5 luglio in un’abitazione di via Pastore 13, il 4 ottobre con centraline sul terrazzo della scuola media “da Vinci”, sul terrazzo del teatro Comunale, al 3° piano del condominio Piemonte, sulla scala antincendio al 3° piano di fronte all’aula di musica di via Trento, all’interno di un’aula di musica verso via Trento, in un alloggio di via Polle 14. Ancora: l’8 novembre al 6° piano, nei tre lati, di un alloggio di via Matteotti, e, infine, in via Marconi 15, al 4° piano, sui balconi, nella camera e nel salotto. E i risultati - afferma Murru - sono ampiamente entro i parametri di legge».

Ottimi risultati. L’assessore ha poi fatto rilevare che «il monitoraggio dell’Arpa è stato fatto su esplicita richiesta del Comune di Cossato per fugare ogni dubbio sulla pericolosità degli impianti presenti sul territorio.
«I risultati - ha aggiunto - sono ottimi: il valore medio è pari a 0,88 V/M e il massimo 1,20 V/M, tutti i valori sono risultati inferiori al limite di attenzione, che è pari a 6 V/M, prescritto dal decreto dell’8 luglio 2003.
«Questi risultati servano a tranquillizzare i cittadini che abitano nelle zone circostanti e i genitori che mandano i loro figli alla scuola media “da Vinci”».

Niente nuove antenne. Dopo aver ringraziato gli operatori dell’Arpa per la collaborazione e l’attenzione dedicate al territorio cossatese per prevenire ogni fonte di inquinamento, l’assessore ha infine smentito con fermezza la voce, circolata in questi giorni, circa la intenzione di qualche non meglio precisato operatore telefonico di installare una nuova antenna in via Amendola. «Per l’anno in corso - afferma Murru a tal proposito - al Comune di Cossato non è pervenuta, finora, alcuna richiesta in questo senso».
Franco Graziola