Altro

Cossato, il servizio scuolabus sarà affidato all’Atap

Cossato, il servizio scuolabus sarà affidato all’Atap
Altro Grande Biella, 18 Maggio 2016 ore 12:15

COSSATO - L’Atap si è aggiudicata l’appalto per la gestione del servizio scuolabus del Comune di Cossato. E’ questo l’esito della gara,  che era stata gestita, come unica stazione appaltante, dalla Provincia di Biella, con altre quattro aziende partecipanti, provenienti  dalle province di Torino, Isernia, Napoli e Potenza. L’aggiudicazione è, ovviamente, ancora provvisoria, in quanto occorrerà verificare i requisiti e la congruità dell’offerta, che, però, senz’altro, saranno congrui. L’Atap aveva,  comunque, presentato il ribasso più consistente: il 15,25%.

«Il servizio prenderà il via il 1° settembre - spiega l’assessore alla scuola Pier Ercole Colombo - ma rassicuro i genitori, già fin da ora, che il servizio continuerà ad essere lo stesso ed anche  che le  tariffe non cambieranno. Il Comune continuerà a prendersi a carico l’80% del costo¸ pari a circa 140mila euro all’anno, il resto della spesa spetterà agli utenti. Sono, comunque, molto contento che sia stata l’Atap, un’azienda locale che offre un servizio affidabile e già si occupa del trasporto scolastico, con la quale, per tanti anni, ho avuto a che fare quando ero preside delle scuole medie e poi del liceo, ad aggiudicarsi la gara. Il fatto che poi sia biellese, aiuta anche l’economia del nostro territorio». Da lunedì 27 maggio le famiglie potranno già consegnare il modulo di iscrizione al servizio di scuolabus (scaricandolo dall’home page del sito internet del Comune) all’ufficio pubblica istruzione di Villa Ranzoni, nei seguenti orari: lunedì e mercoledì 9-12,15 e 13,30-15,30; martedì 9-12,15; giovedì 13,30-15,30 e venerdì 9-13.

L’assessore poi spiega: «Sul modulo, sono indicate le tariffe in base alla fascia Isee che restano invariate: per l’andata e ritorno vanno da 16 a 34 mensili, per una sola corsa da 13 a 25 euro e l’abbonamento annuale può anche essere pagato a rate. Se possibile, cercheremo di garantire anche eventuali trasporti non compresi nell’appalto». Il nuovo gestore dovrà garantire sia gli autisti sia gli scuolabus. «Così,  i 4 dipendenti comunali potranno tornare a fare gli operai a tempo pieno. Anche l’unico vero autista rimasto, Denis Muzzin, tornerà a fare l’operaio specializzato, mentre gli altri 3 attuali autisti torneranno a fare i cantonieri. Infine, il Comune potrà mettere in vendita i suoi scuolabus (nel bando, infatti, non si obbliga il nuovo gestore a tenerli) e pertanto, non dovrà più provvedere alla loro costosa manutenzione».

Franco Graziola

COSSATO - L’Atap si è aggiudicata l’appalto per la gestione del servizio scuolabus del Comune di Cossato. E’ questo l’esito della gara,  che era stata gestita, come unica stazione appaltante, dalla Provincia di Biella, con altre quattro aziende partecipanti, provenienti  dalle province di Torino, Isernia, Napoli e Potenza. L’aggiudicazione è, ovviamente, ancora provvisoria, in quanto occorrerà verificare i requisiti e la congruità dell’offerta, che, però, senz’altro, saranno congrui. L’Atap aveva,  comunque, presentato il ribasso più consistente: il 15,25%.

«Il servizio prenderà il via il 1° settembre - spiega l’assessore alla scuola Pier Ercole Colombo - ma rassicuro i genitori, già fin da ora, che il servizio continuerà ad essere lo stesso ed anche  che le  tariffe non cambieranno. Il Comune continuerà a prendersi a carico l’80% del costo¸ pari a circa 140mila euro all’anno, il resto della spesa spetterà agli utenti. Sono, comunque, molto contento che sia stata l’Atap, un’azienda locale che offre un servizio affidabile e già si occupa del trasporto scolastico, con la quale, per tanti anni, ho avuto a che fare quando ero preside delle scuole medie e poi del liceo, ad aggiudicarsi la gara. Il fatto che poi sia biellese, aiuta anche l’economia del nostro territorio». Da lunedì 27 maggio le famiglie potranno già consegnare il modulo di iscrizione al servizio di scuolabus (scaricandolo dall’home page del sito internet del Comune) all’ufficio pubblica istruzione di Villa Ranzoni, nei seguenti orari: lunedì e mercoledì 9-12,15 e 13,30-15,30; martedì 9-12,15; giovedì 13,30-15,30 e venerdì 9-13.

L’assessore poi spiega: «Sul modulo, sono indicate le tariffe in base alla fascia Isee che restano invariate: per l’andata e ritorno vanno da 16 a 34 mensili, per una sola corsa da 13 a 25 euro e l’abbonamento annuale può anche essere pagato a rate. Se possibile, cercheremo di garantire anche eventuali trasporti non compresi nell’appalto». Il nuovo gestore dovrà garantire sia gli autisti sia gli scuolabus. «Così,  i 4 dipendenti comunali potranno tornare a fare gli operai a tempo pieno. Anche l’unico vero autista rimasto, Denis Muzzin, tornerà a fare l’operaio specializzato, mentre gli altri 3 attuali autisti torneranno a fare i cantonieri. Infine, il Comune potrà mettere in vendita i suoi scuolabus (nel bando, infatti, non si obbliga il nuovo gestore a tenerli) e pertanto, non dovrà più provvedere alla loro costosa manutenzione».

Franco Graziola

Seguici sui nostri canali