Contributi Consorzio rifiuti, scontro tra Comuni

Contributi Consorzio rifiuti, scontro tra Comuni
01 Aprile 2017 ore 20:46

BIELLA – Lunga e animata assemblea di Cosrab quella che si e? tenuta ieri pomeriggio a Citta? Studi. I sindaci hanno approvato all’unanimita? sei dei sette punti previsti all’ordine del giorno, mentre per quanto concerne il contributo necessario per il funzionamento del Consorzio che si occupa della pianificazione delle strategie inerenti al mondo dei rifiuti nel Biellese c’è stata un’ampia discussione discussione, sfociata in una votazione che ha visto i sindaci o i loro delegati rimanere su posizioni diverse. L’importo che il territorio deve garantire al Cosrab per il suo funzionamento ammonta a 600mila euro all’anno. Il presidente del Consorzio, Michele Lerro, ha proposto tre distinti metodi di calcolo e qui e? nata la divisione tra i Comuni piu? grandi, e anche piu? virtuosi a livello di raccolta differenziata, e quelli piu? piccoli che attualmente, in molti casi, non hanno la forza economica per mettere in piedi un sistema di raccolta differenziata spinta come capita ad esempio a Biella o a Cossato, Vigliano, Candelo, Andorno o Gaglianico solo per citarne alcuni.
Enzo Panelli 
Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 1 aprile 2017 

BIELLA – Lunga e animata assemblea di Cosrab quella che si e? tenuta ieri pomeriggio a Citta? Studi. I sindaci hanno approvato all’unanimita? sei dei sette punti previsti all’ordine del giorno, mentre per quanto concerne il contributo necessario per il funzionamento del Consorzio che si occupa della pianificazione delle strategie inerenti al mondo dei rifiuti nel Biellese c’è stata un’ampia discussione discussione, sfociata in una votazione che ha visto i sindaci o i loro delegati rimanere su posizioni diverse. L’importo che il territorio deve garantire al Cosrab per il suo funzionamento ammonta a 600mila euro all’anno. Il presidente del Consorzio, Michele Lerro, ha proposto tre distinti metodi di calcolo e qui e? nata la divisione tra i Comuni piu? grandi, e anche piu? virtuosi a livello di raccolta differenziata, e quelli piu? piccoli che attualmente, in molti casi, non hanno la forza economica per mettere in piedi un sistema di raccolta differenziata spinta come capita ad esempio a Biella o a Cossato, Vigliano, Candelo, Andorno o Gaglianico solo per citarne alcuni.
Enzo Panelli 
Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 1 aprile 2017 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno