Confessioni d’amore... a libro aperto

Confessioni d’amore... a libro aperto
Altro 21 Aprile 2015 ore 08:43

Anche Biella aderisce a #ioleggoperché, l'iniziativa nata in vista della giornata mondiale del libro, che cade giovedì 23 aprile. E lo farà con una serata speciale, intitolata #illibrodellamiavita, che si terrà alle 21 nella Biblioteca Civica di via Pietro Micca 36, durante la quale i cittadini biellesi, legati dalla passione per la lettura, racconteranno qual è il loro libro preferito e per quale motivo.

La serata sarà preceduta, però, dal passaparola che si sta diffondendo tramite i social network. La pagina Facebook della Biblioteca  ha iniziato, infatti, a pubblicare alcuni video che fanno da “dichiarazioni d'amore” rivolte a un libro o alla lettura in generale.  L'appello è stato rivolto a cittadini e volti più o meno noti del territorio, attivi non solo in campo culturale e appartenenti a tutte le fasce d'età. Tra di essi, la scrittrice biellese Silvia Avallone, autrice di “Acciaio” e di “Maria Bellezza”. 

Allo stesso modo anche le librerie della città e la biblioteca stessa sono state coinvolte come “un punto di raccolta” le dichiarazioni d'amore: i clienti e visitatori potranno scattarsi un selfie con un “libro del cuore” (magari quello appena acquistato o preso in prestito) e aggiungere una frase, che spieghi il motivo della scelta.  L'immagine e il testo diventeranno, in seguito, un post sulla pagina Facebook delle librerie che hanno aderito all’appello e della biblioteca. Per informazioni, si può contattare l'Assessorato alla Cultura allo 015-2529345 o scrivere a cultura@comune.biella.it.

In vista del 23 aprile, l’A.d.p. “Pietro Micca” e l’Associazione “Il gufo vagamondo” propongono un'altra iniziativa, fissate alle ore 21, nella sede della Pietro Micca, in via Monte Mucrone 3 a Biella. Si tratta di una serata di letture ad alta voce sul tema della montagna. L’evento è il primo di una serie di attività di cui saranno protagonisti i Promotori della lettura, formati dall’Aib (Associazione Italiana Bibliotecari) nell’ambito del “Progetto In Vitro”, un progetto sperimentale di promozione della lettura ideato e finanziato dal Centro per il libro di Roma e attuato in sei zone pilota, tra cui la Provincia di Biella. 

Alcuni corsisti sono, ora, attivi nell’Associazione “Il gufo vagamondo”, nuova onlus con finalità di carattere sociale che, in particolare, ha tra i suoi intenti la promozione della lettura come mezzo di coesione e di integrazione socio-culturale e facilitazione dell'apprendimento.

Apertura straordinaria di Giovanacci che resterà aperto dalle 21 alle 24. 

Doppio appuntamento alla Feltrinelli che, per #ioleggoperché, propone un 23 aprile costruito su più eventi: alle 17, nello spazio Feltrinelli di via Italia si terrà il reading per grandi e piccoli con la partecipazione di Lorenzo Guglielmo, Elena Pilotto, Sergio Perazzone e  Mattia Rodighiero.  E alle 21, è previsto l’incontro con Vincenzo Lerro, che presenterà il suo libro “Strani Giorni”, ispirato alla poesia “'A livella” del grande Totò e pubblicato da Lineadaria Edizioni. Conduce l'incontro Matteo Lusiani.

Giovanna Boglietti

Anche Biella aderisce a #ioleggoperché, l'iniziativa nata in vista della giornata mondiale del libro, che cade giovedì 23 aprile. E lo farà con una serata speciale, intitolata #illibrodellamiavita, che si terrà alle 21 nella Biblioteca Civica di via Pietro Micca 36, durante la quale i cittadini biellesi, legati dalla passione per la lettura, racconteranno qual è il loro libro preferito e per quale motivo.

La serata sarà preceduta, però, dal passaparola che si sta diffondendo tramite i social network. La pagina Facebook della Biblioteca  ha iniziato, infatti, a pubblicare alcuni video che fanno da “dichiarazioni d'amore” rivolte a un libro o alla lettura in generale.  L'appello è stato rivolto a cittadini e volti più o meno noti del territorio, attivi non solo in campo culturale e appartenenti a tutte le fasce d'età. Tra di essi, la scrittrice biellese Silvia Avallone, autrice di “Acciaio” e di “Maria Bellezza”. 

Allo stesso modo anche le librerie della città e la biblioteca stessa sono state coinvolte come “un punto di raccolta” le dichiarazioni d'amore: i clienti e visitatori potranno scattarsi un selfie con un “libro del cuore” (magari quello appena acquistato o preso in prestito) e aggiungere una frase, che spieghi il motivo della scelta.  L'immagine e il testo diventeranno, in seguito, un post sulla pagina Facebook delle librerie che hanno aderito all’appello e della biblioteca. Per informazioni, si può contattare l'Assessorato alla Cultura allo 015-2529345 o scrivere a cultura@comune.biella.it.

In vista del 23 aprile, l’A.d.p. “Pietro Micca” e l’Associazione “Il gufo vagamondo” propongono un'altra iniziativa, fissate alle ore 21, nella sede della Pietro Micca, in via Monte Mucrone 3 a Biella. Si tratta di una serata di letture ad alta voce sul tema della montagna. L’evento è il primo di una serie di attività di cui saranno protagonisti i Promotori della lettura, formati dall’Aib (Associazione Italiana Bibliotecari) nell’ambito del “Progetto In Vitro”, un progetto sperimentale di promozione della lettura ideato e finanziato dal Centro per il libro di Roma e attuato in sei zone pilota, tra cui la Provincia di Biella. 

Alcuni corsisti sono, ora, attivi nell’Associazione “Il gufo vagamondo”, nuova onlus con finalità di carattere sociale che, in particolare, ha tra i suoi intenti la promozione della lettura come mezzo di coesione e di integrazione socio-culturale e facilitazione dell'apprendimento.

Apertura straordinaria di Giovanacci che resterà aperto dalle 21 alle 24. 

Doppio appuntamento alla Feltrinelli che, per #ioleggoperché, propone un 23 aprile costruito su più eventi: alle 17, nello spazio Feltrinelli di via Italia si terrà il reading per grandi e piccoli con la partecipazione di Lorenzo Guglielmo, Elena Pilotto, Sergio Perazzone e  Mattia Rodighiero.  E alle 21, è previsto l’incontro con Vincenzo Lerro, che presenterà il suo libro “Strani Giorni”, ispirato alla poesia “'A livella” del grande Totò e pubblicato da Lineadaria Edizioni. Conduce l'incontro Matteo Lusiani.

Giovanna Boglietti