Coggiola, rinasce il campo sportivo

Coggiola, rinasce il campo sportivo
Altro 05 Settembre 2014 ore 13:56

Coggiola torna ad avere il suo campo sportivo. E’ il «soddisfacente e importante risultato» che il sindaco Gianluca Foglia Barbisin annuncia di aver finalmente portato a termine «dopo anni di vicissitudini economiche e burocratiche, che con la buona volontà e il tempo siamo però riusciti ad appianare». La struttura verrà ufficialmente inaugurata domenica, nel corso di una grande festa che vedrà protagonisti, in primis, i piccoli calciatori della neonata società Stella alpina Valsessera, ma che sarà di fatto un momento dedicato a tutta la cittadinanza.

La vicenda.  Coggiola non possiede più un campo sportivo sin dall’inizio degli anni Duemila, quando la ditta Fila, che allora navigava in buone acque sotto l’egida del gruppo Luigi Botto, chiese di tornare ad imporssessarsi del terreno su cui l’impianto insisteva, che di fatto era di sua proprietà. «Chiesero di smantellare il campo e cambiare la destinazione d’uso del terreno - racconta il sindaco - con l’intento di ampliare lo stabilimento proprio in quell’area». Ma i tempi successivi raccontano invece una storia diversa, approdata infine alla chiusura dello stabilimento e alla messa all’asta di tutti i fabbricati di sua pertinenza. «Avendo a cuore di ridare un campo da calcio al paese - spiega ancora Foglia Barbisin - chiedemmo di stralciare il terreno del campo dall’asta fallimentare, e iniziammo le trattative per un’acquisizione». Il Comune, con una somma di circa 10mila euro, è infine riuscito ad entrare nuovamente in possesso del terreno, e così iniziò la fase di rifacimento dell’impianto. «Con varie difficoltà siamo riusciti a reperire alcuni fondi, di provenienza regionale - prosegue -, mentre come Comune abbiamo partecipato alle spese accendendo un mutuo con il credito sportivo. Alla fine, il risultato è stato soddisfacente, anche se non completo: il paese ora potrà riavere il suo campo da calcio regolamentare, con spogliatoi e illuminazione nuova, ma non riuscirà ad avere anche la pista di atletica e le tribune a causa della mancata assegnazione dell’ultima tranche di fondi».

Festa.  E così domenica il complesso sportivo di frazione Zuccaro (nella zona ci sono anche un campo da tennis in terra battuta e un campo da bocce) ospiterà la grande festa del “ritorno”. Si inizierà alle 14.15 con gli interventi delle autorità, il taglio del nastro e la benedizione del campo, quindi alle 15 prenderà il via il torneo quadrangolare fra Torino Pulcini 2006 A e B, Stella alpina Valsessera e Gsd Parlamento. Alle 18 la premiazione e, alle 20.30, torneo tra i bar di Coggiola.