Menu
Cerca
mobilitazione

Cirio: “Ai maestri di sci 2000 euro dalla regione. Ma servono ristori dal governo”.

Il presidente della Regione, Alberto Cirio, questa mattina,  durante la protesta dei maestri di sci scesi in piazza per chiedere sostegni a un settore messo in ginocchio dalla pandemia, è sceso tra i manifestanti.

Cirio: “Ai maestri di sci 2000 euro dalla regione. Ma servono ristori dal governo”.
14 Dicembre 2020 ore 14:44

Cirio: “Ai maestri di sci 2000 euro dalla regione. Ma servono ristori dal governo”. Il presidente della Regione, Alberto Cirio, questa mattina,  durante la protesta dei maestri di sci in piazza per chiedere sostegni a un settore messo in ginocchio dalla pandemia, è sceso tra i manifestanti.

Il presidente tra i manifestanti

Il presidente della Regione, Alberto Cirio, questa mattina è sceso tra i manifestanti: “Queste persone – ha detto a margine della protesta – chiedono solo di poter lavorare. Lo sci non è solo sport e divertimento, ma è un vero e proprio mestiere”.

Poi l’annuncio: “Come Regione faremo la nostra parte- ha detto – e daremo 2mila euro ad ogni maestro di sci, come bonus per i mancati incassi dei 15 giorni delle vacanze di Natale”.

Cirio ha parlato di “Massimo impegno per avere piste operative da gennaio perché la neve è il primo prodotto turistico del Piemonte” e rinnovato la richiesta al governo “di tenere la barra dritta per quanto riguarda i controlli e sicurezza. Perché – ha concluso – vogliamo riaprire, ma riaprire per sempre”.