Cinghiali, taglio dei fondi

Altro 18 Gennaio 2012 ore 20:59

(18 gen) In aumento gli incidenti stradali con ungulati. Lo segnala l’Assessorato alla Caccia e Pesca.

Il punto. L’inizio dell’anno significa, anche, tempo di bilanci, statistiche, riflessioni. «Un dato preoccupante che emerge nel 2011 - spiega Fausto Governato, assessore alla Caccia della Provincia di Biella - riguarda gli incidenti stradali con ungulati: sono stati, infatti 82 di cui circa la metà con il coinvolgimento di cinghiali ed il resto con caprioli. Rispetto all’anno precedente si riscontra un aumento di circa 20 unità, nonostante la presenza di adeguata segnaletica sulle strade».
In aumento gli incidenti stradali con ungulati. Lo segnala l’Assessorato alla Caccia e Pesca.

Il punto. L’inizio dell’anno significa, anche, tempo di bilanci, statistiche, riflessioni. «Un dato preoccupante che emerge nel 2011 - spiega Fausto Governato, assessore alla Caccia della Provincia di Biella - riguarda gli incidenti stradali con ungulati: sono stati, infatti 82 di cui circa la metà con il coinvolgimento di cinghiali ed il resto con caprioli. Rispetto all’anno precedente si riscontra un aumento di circa 20 unità, nonostante la presenza di adeguata segnaletica sulle strade».

Risultati. «Anche i piani di controllo messi a punto dall’amministrazione con la partecipazione attiva dell’ Ambito territoriale caccia, Comprensorio alpino ed associazioni venatorie non sono riusciti a contenere la numerosità degli esemplari, riducendo di conseguenza i danni arrecati, ovviamente mi riferisco alla specie cinghiale, mentre per il capriolo solo l’attività venatoria può in parte intervenire. Fino a tutto il 2011 - prosegue Governato - a ristoro dei danni, anche se in modo parziale, era istituito e finanziato dalla Regione il Fondo di solidarietà che veniva gestito dalle Province, ma una notizia che giunge dal governo regionale è allarmante: una comunicazione dell’assessore Sacchetto riferisce che stante il perdurare della crisi economica e finanziaria che condiziona i trasferimenti statali, attualmente non sono previsti stanziamenti di risorse economiche per l’anno 2012 ed aggiungo, i fondi per il 2011 sono già stati in parte tagliati».

Come intervenire? «Con l’assessore ai Lavori Pubblici, Luca Castagnetti, nel corso di una riunione del 12 gennaio, si è stabilito di aumentare la prevenzione: già i cartelli di segnalazione sono presenti sulle strade, ma si è concordato, di implementare la segnaletica con altri a più elevata visibilità notturna, nei punti maggiormente a rischio, mentre si proseguirà nelle messa in opera di appositi catadiottri antiselvaggina» aggiunge l’amministratore. «Gli uffici competenti continueranno ad istruire le istanze dei cittadini sul Fondo di solidarietà, nella speranza che la Regione riesca in qualche modo ad intervenire. Ma quello che raccomandiamo agli automobilisti è prestare la massima attenzione e guidare con particolare prudenza soprattutto nelle ore serali e di prima mattina, non rischiarate dalla luce» conclude Governato Greggio.

18 gennaio 2012