Centro commerciale, ritirata la delibera

Centro commerciale, ritirata la delibera
Altro 25 Marzo 2016 ore 16:15

BIELLA - Si è conclusa con un nuovo nulla di fatto la discussione legata alla realizzazione di un centro commerciale lungo via Ivrea. La delibera, portata in discussione martedì a Palazzo Oropa in consiglio comunale, alla fine è stata infatti ritirata. Sarà necessaria una nuova commissione, già fissata per martedì prossimo alle 18, per analizzare meglio il progetto e valutarlo in un insieme più generale.

La richiesta di rinviare la discussione è giunta dai banchi della minoranza, da Federico Maio della Lista civica Biellese. Ha invitato infatti i colleghi ad una ulteriore analisi sulla questione, analizzandola più ad ampio spettro, per pianificare l’attività commerciale in tutta la città e ripartire da lì. La delibera sulla realizzazione del centro commerciale in via Ivrea, nei giorni scorsi aveva creato parecchio malumore nelle fila della maggioranza. Malumori che sono poi stati confermati in aula, con il consigliere Doriano Raise del Pd che ha detto sin da subito di essere contrario al progetto. E diversi sui colleghi hanno storto il naso all’ipotesi del cambio di destinazione d’uso dello stabile industriale dismesso. Alla fine il “salvagente” lanciato da Maio è stato raccolto dai colleghi che hanno votato a maggioranza per il ritiro della delibera.

Contraria a questa decisione, invece, la compagine di Buongiorno Biella, con il capogruppo Antonio Ramella Gal che ha posto l’accento sul rapporto con il privato che continuerà ancora a rimanere in attesa di una risposta mentre la politica si divide. Già a novembre, infatti, la delibera in oggetto doveva approdare in consiglio comunale ma le resistenze di alcuni consiglieri avevano consigliato un rinvio. Ora un nuovo posticipo con l’approdo in commissione commercio della discussione. Il sindaco Marco Cavicchioli ha sottolineato in aula la sovranità del consiglio comunale, non essendo questa una delibera di giunta.

Ha poi aggiunto, però, che Biella presenta un gran numero di aree dismesse e che, dunque, è necessario fare qualcosa prima che il tessuto economico muoia. Cavicchioli ha comunque assecondato la richiesta di ritiro della delibera. Il centro commerciale di via Ivrea, dunque, tornerà a far parlare di sé anche nelle prossime settimane.

E.P.

BIELLA - Si è conclusa con un nuovo nulla di fatto la discussione legata alla realizzazione di un centro commerciale lungo via Ivrea. La delibera, portata in discussione martedì a Palazzo Oropa in consiglio comunale, alla fine è stata infatti ritirata. Sarà necessaria una nuova commissione, già fissata per martedì prossimo alle 18, per analizzare meglio il progetto e valutarlo in un insieme più generale.

La richiesta di rinviare la discussione è giunta dai banchi della minoranza, da Federico Maio della Lista civica Biellese. Ha invitato infatti i colleghi ad una ulteriore analisi sulla questione, analizzandola più ad ampio spettro, per pianificare l’attività commerciale in tutta la città e ripartire da lì. La delibera sulla realizzazione del centro commerciale in via Ivrea, nei giorni scorsi aveva creato parecchio malumore nelle fila della maggioranza. Malumori che sono poi stati confermati in aula, con il consigliere Doriano Raise del Pd che ha detto sin da subito di essere contrario al progetto. E diversi sui colleghi hanno storto il naso all’ipotesi del cambio di destinazione d’uso dello stabile industriale dismesso. Alla fine il “salvagente” lanciato da Maio è stato raccolto dai colleghi che hanno votato a maggioranza per il ritiro della delibera.

Contraria a questa decisione, invece, la compagine di Buongiorno Biella, con il capogruppo Antonio Ramella Gal che ha posto l’accento sul rapporto con il privato che continuerà ancora a rimanere in attesa di una risposta mentre la politica si divide. Già a novembre, infatti, la delibera in oggetto doveva approdare in consiglio comunale ma le resistenze di alcuni consiglieri avevano consigliato un rinvio. Ora un nuovo posticipo con l’approdo in commissione commercio della discussione. Il sindaco Marco Cavicchioli ha sottolineato in aula la sovranità del consiglio comunale, non essendo questa una delibera di giunta.

Ha poi aggiunto, però, che Biella presenta un gran numero di aree dismesse e che, dunque, è necessario fare qualcosa prima che il tessuto economico muoia. Cavicchioli ha comunque assecondato la richiesta di ritiro della delibera. Il centro commerciale di via Ivrea, dunque, tornerà a far parlare di sé anche nelle prossime settimane.

E.P.