Cavicchioli: «Nessuna ingerenza sulle funivie e gli incarichi»

Cavicchioli: «Nessuna ingerenza sulle funivie e gli incarichi»
Altro 19 Maggio 2016 ore 19:15

«Quella sull'incarico di Marco Cassisa con la Fondazione Funivie Oropa è una polemica senza fondamento». Inizia così la replica del sindaco di Biella, Marco Cavicchioli, sulla polemica sollevata dall'opposizione in merito all'incarico professionale affidato dalla Fondazione Funivie di Oropa per la raccolta fondi per salvare la cestovia. «Chi conosce il funzionamento di una raccolta fondi, anche a livelli più globali e con bilanci e obiettivi di raccolta più importanti di quello di #restauriAMOlacestovia - aggiunge Cavicchioli -, sa che simili operazioni non possono prescindere dal lavoro di un professionista. E sa bene che una cifra attorno al 10% per promuovere l’iniziativa è assolutamente inferiore alle commissioni richieste dai professionisti sul mercato. Per quanto riguarda le surreali illazioni su un mio eventuale intervento per guidare la nomina preciso che è stata una scelta autonoma delle Funivie e voglio ribadire che non ho ingerito in alcun modo. È un metodo che non mi appartiene».

«Quella sull'incarico di Marco Cassisa con la Fondazione Funivie Oropa è una polemica senza fondamento». Inizia così la replica del sindaco di Biella, Marco Cavicchioli, sulla polemica sollevata dall'opposizione in merito all'incarico professionale affidato dalla Fondazione Funivie di Oropa per la raccolta fondi per salvare la cestovia. «Chi conosce il funzionamento di una raccolta fondi, anche a livelli più globali e con bilanci e obiettivi di raccolta più importanti di quello di #restauriAMOlacestovia - aggiunge Cavicchioli -, sa che simili operazioni non possono prescindere dal lavoro di un professionista. E sa bene che una cifra attorno al 10% per promuovere l’iniziativa è assolutamente inferiore alle commissioni richieste dai professionisti sul mercato. Per quanto riguarda le surreali illazioni su un mio eventuale intervento per guidare la nomina preciso che è stata una scelta autonoma delle Funivie e voglio ribadire che non ho ingerito in alcun modo. È un metodo che non mi appartiene».