Altro

Cavaglià ha la sua Pro loco

Altro Grande Biella, 02 Marzo 2010 ore 19:48

(2 mar) È ufficiale: anche Cavaglià ha la sua Pro loco. L’organizzazione si è ritrovata nei giorni scorsi per formalizzare la propria esistenza ed eleggere consiglieri e presidente. In una sala dei convegni gremita, la prima assemblea dei soci ha affidato la presidenza a Renzo Burzio, che avrà come vice Giuseppe Cabrio, accompagnati da un organico di 13 consiglieri. È ufficiale: anche Cavaglià ha la sua Pro loco. L’organizzazione si è ritrovata nei giorni scorsi per formalizzare la propria esistenza ed eleggere consiglieri e presidente. In una sala dei convegni gremita, la prima assemblea dei soci ha affidato la presidenza a Renzo Burzio, che avrà come vice Giuseppe Cabrio, accompagnati da un organico di 13 consiglieri. Buono il dato di tesserati di partenza, che si assesta a quota 131, garantendo una base solida alla nuova realtà cavagliese: «Siamo soddisfatti dei nostri primi incontri – conferma il neopresidente – abbiamo già sul piatto molte idee e tutto l’entusiasmo necessario a realizzarle. Sono lieto che l’interesse dei mie concittadini verso l’iniziativa sia stato subito alto, e spero che proseguiremo su questa strada». Tanto per cominciare la Pro loco fissa un primo obiettivo di “rodaggio” e si accolla l’organizzazione della cena per la festa della Donna, il programma per già per la prossima settimana, e per la precisione per lunedì 8 marzo. «Sarà la nostra prima uscita – spiega Burzio – l’appuntamento è per le 20 al salone delle manifestazioni, invitiamo tutte le donne cavagliesi a partecipare, garantiamo un posto a sedere per tutte e un gentile servizio tutto maschile. Ovviamente a servire ai tavoli saremo noi uomini del paese, non aspettatevi Geroge Clooney, ma sarà comunque divertente».
E con spirito positivo la Pro loco si accinge a mettere in piedi un primo calendario di manifestazioni, tra cui figureranno sicuramente degli appuntamenti per i bambini di materna e primaria entro la fine dell’anno scolastico. «Abbiamo intenzione di lavorare a nuove iniziative che abbiamo come fine la valorizzazione del territorio, ad esempio stiamo pensando ad una “festa dell’uva” che ci permetta di dare risalto ai produttori locali – prosegue il presidente – speriamo, poi, di poter collaborare in modo positivo e sereno con tutte le associazioni e i comitati già presenti in paese. Non vogliamo rubare lavoro e idee a nessuno, anzi ci metteremo volentieri a servizio di chi già cura manifestazioni rodate per lavorare fianco a fianco e risolvere insieme le problematiche fondamentali, senza interferire nello spirito e nelle intenzioni di quanti stanno già operando da anni a Cavaglià».
La Pro loco è a disposizione per eventuali e graditi nuovi iscritti e invita tutti i cittadini in possesso di idee e proposte a presentarle senza timore e con spirito di collaborazione. Maggiori informazioni sull’attività dell’associazione si potranno trovare nella bacheca della sede concessa dal comune, in piazza del mercato nell’edificio che ospita il bar della festa dei Giovani.

2 marzo 2010

Seguici sui nostri canali