Menu
Cerca
DOPO LA PROTESTA

Caso Seab, Corradino: “Su di me balle, io voglio salvare questa società”

Il sindaco di Biella definisce la sua posizione, dopo l'incontro con i sindacati.

Caso Seab, Corradino: “Su di me balle, io voglio salvare questa società”
Biella Città, 23 Gennaio 2021 ore 07:30

Il sindaco di Biella Claudio Corradino sul caso Seab definisce la sua posizione, dopo l’incontro con i sindacati: “Voglio salvare questa società”.

Il report del sindaco

Corradino riporta in diretta social la sua posizione sul caso Seab, dopo la protesta di ieri indetta dalle organizzazioni sindacali sulla preoccupazione per i posti di lavoro di Seab:

“Abbiamo necessità di salvare questa società perché deve fare il servizio bene e anche meglio, perché la tecnologia va avanti e la società va posta in sicurezza con i mezzi e le tecniche più moderne. Noi faremo la nostra parte per salvarla, quindi se sentite dire che io voglio chiudere la ditta o che voglio licenziare sono le solite ‘balle'”.

L’attacco del Partito Democratico

Sulla questione interviene anche il Partito Democratico che ha presenziato alla protesta con una rappresentanza, formata dalla Segretaria Rita de Lima, dal referente del tavolo lavoro Rinaldo Chiola, dalla capogruppo nel consiglio comunale di Biella Valeria Varnero e da Marco Barbierato, consigliere comunale di minoranza nel comune di Cossato.
Il Pd biellese afferma di voler garantire “il massimo sostegno per la difesa dei posti di lavoro, esortando il consiglio di amministrazione della società a continuare a operare in tal senso. Sulla vicenda complessa della difficile transizione della società verso il risanamento, il Pd ha più volte espresso il suo impegno affinché l’azienda possa continuare il suo lavoro, restando società pubblica e risanando il bilancio in accordo con tutte le parti”.