Candelo, quattro posti in più in casa di riposo

Candelo, quattro posti in più in casa di riposo
04 Aprile 2015 ore 14:45

CANDELO – La legge non assicura la possibilità per i Comuni di poter mantenere le società partecipate, anzi impone un processo di razionalizzazione, per ottenere una riduzione della spesa pubblica con il raggiungimento del pareggio del bilancio di queste società entro il marzo 2016. 

 Candelo è proprietario al cento per cento della casa di riposo  “La Baraggia”. Per il sindaco Mariella Biollino «la “mission”  è quella di mantenere la proprietà della casa di riposo, anche perchè  c’è un incremento della popolazione anziana: l’indice di vecchiaia del 2014 dei candelesi è stato del 203,65%. L’obiettivo è quello di una crescita strutturale e dei servizi  per fronteggiare i costi di gestione». 

Il bilancio della casa di riposo risente delle diminuzione delle quote convenzionate che assicura l’Asl, che coprono il 50% della retta,  che però nel Biellese sono diminuite da 750  a 450. «Abbiamo ridotto il consiglio di amministrazione da tre ad un membro. Venerdì scorso la Regione ha autorizzato la nostra richiesta di aumentare di 4 i posti letto, che saranno ricavati negli uffici della presidenza e della segreteria generale, che verranno trasformati in due camere. Contiamo di poter avere a disposizione i posti letto già dal mese di settembre, che passeranno così da 42 a 46, il che ci consentirà di incassare una somma di circa 25 mila euro in  più utili a portare il bilancio vicino al pareggio nel 2015 e in utile nel 2016». “La Baraggia” conta 34 dipendenti più alcune figure professionali come il pediatra, lo psicologo, la fisioterapista.

Sante Tregnago

CANDELO – La legge non assicura la possibilità per i Comuni di poter mantenere le società partecipate, anzi impone un processo di razionalizzazione, per ottenere una riduzione della spesa pubblica con il raggiungimento del pareggio del bilancio di queste società entro il marzo 2016. 

 Candelo è proprietario al cento per cento della casa di riposo  “La Baraggia”. Per il sindaco Mariella Biollino «la “mission”  è quella di mantenere la proprietà della casa di riposo, anche perchè  c’è un incremento della popolazione anziana: l’indice di vecchiaia del 2014 dei candelesi è stato del 203,65%. L’obiettivo è quello di una crescita strutturale e dei servizi  per fronteggiare i costi di gestione». 

Il bilancio della casa di riposo risente delle diminuzione delle quote convenzionate che assicura l’Asl, che coprono il 50% della retta,  che però nel Biellese sono diminuite da 750  a 450. «Abbiamo ridotto il consiglio di amministrazione da tre ad un membro. Venerdì scorso la Regione ha autorizzato la nostra richiesta di aumentare di 4 i posti letto, che saranno ricavati negli uffici della presidenza e della segreteria generale, che verranno trasformati in due camere. Contiamo di poter avere a disposizione i posti letto già dal mese di settembre, che passeranno così da 42 a 46, il che ci consentirà di incassare una somma di circa 25 mila euro in  più utili a portare il bilancio vicino al pareggio nel 2015 e in utile nel 2016». “La Baraggia” conta 34 dipendenti più alcune figure professionali come il pediatra, lo psicologo, la fisioterapista.

Sante Tregnago

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità