Altro
Prevenzione

CancerPrev: a Pollone un convegno sulla prevenzione dei tumori

L'evento si terrà il 14 giugno con partecipanti provenienti da tutto il mondo.

CancerPrev: a Pollone un convegno sulla prevenzione dei tumori
Altro Elvo, 14 Giugno 2022 ore 15:08

Provengono da tutta Europa e dagli Stati Uniti i ricercatori e gli studiosi che da martedì 14 giugno saranno ospiti di Pollone per un convegno internazionale sulla prevenzione dei tumori. L’incontro nasce dalla rete di formazione innovativa “Marie Skłodowska-Curie” denominata CancerPrev che lega realtà medico-scientifiche europee e favorisce lo scambio culturale senza confini.

Chi parteciperà?

Ne fanno parte nove laboratori di sette istituti appartenenti a sei Paesi europei (Svizzera, Italia, Belgio, Finlandia, Austria e Svezia), con quindici dottorandi internazionali, i loro professori e diverse fondazioni private e industrie di biotecnologia. L’unico partner italiano è la Fondazione Tempia che, da ormai due anni, ospita due giovani ricercatori, la cipriota Eirini Chrysanthou e il bosniaco Emir Sehovic (in foto).

Perché Pollone?

Ma la presenza della onlus punto di riferimento sul territorio biellese non è la sola ragione che ha fatto scegliere Pollone come sede dei lavori. È originario del paese della valle Elvo Gian Paolo Dotto, professore all’università di Losanna, con esperienze ad Harvard e al Massachusetts General Hospital negli Stati Uniti e componente del gruppo di ricerca che guida CancerPrev. C’è lui alla regia dell’evento insieme alla Pro Loco di Pollone che ha offerto sede e sostegno logistico, con l’aiuto del Comune.

Grazie all’interesse e alla disponibilità del Comune e del sindaco Sandro Bonino, i lavori del convegno si terranno nel palazzo dedicato al pittore Adriano Fenoglio, nell’ex sede delle scuole elementari di piazza Delleani, proprio accanto al municipio. La Pro Loco, guidata dal presidente Adriano Giaretta, ha attrezzato i locali in modo che siano funzionali per dare una sede adeguata e confortevole alle conferenze e agli interventi dei relatori. L’ospitalità stessa si concentrerà soprattutto nei bed and breakfast e negli agriturismo di Pollone e dintorni.

Gli ospiti?

È prevista la presenza di circa trenta tra professori universitari, esperti e i quindici giovani ricercatori il cui lavoro è finanziato e sostenuto da CancerPrev. La platea sarà composta di persone che arrivano da Italia, Belgio, Svezia, Austria, Svizzera, Gran Bretagna, Irlanda, Stati Uniti, Germania. Ancora più cosmopolita è la platea dei giovani scienziati che sono originari di Slovenia, Brasile, Romania, Russia, Libano, Olanda, Cina, Serbia, Austria, Portogallo oltre a Cipro e Bosnia, i paesi d’origine dei due dottorandi ospiti a Biella. È questo il ruolo importante nelle attività di CancerPrev che riveste la Fondazione Edo e Elvo Tempia di Biella, con la responsabile del laboratorio di genomica Giovanna Chiorino che ha il ruolo di tutor per i due giovani ricercatori. La Fondazione Tempia sarà presente anche con la presidente e il direttore generale Viola Erdini e Pietro Presti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter