Altro

Campiglia Cervo, riasfaltate le strade grazie alla fusione

Campiglia Cervo, riasfaltate le strade grazie alla fusione
Altro 30 Giugno 2017 ore 19:12

CAMPIGLIA CERVO -  L’amministrazione del Comune di Campiglia Cervo comunica che si sono conclusi i lavori di asfaltatura delle strade comunali da parte della ditta Sogno di Greggio vincitrice dell’appalto. Le strade interessate che da tempo necessitavano di un lavoro più approfondito che non i rappezzi che le precedenti amministrazioni comunali erano a stento in grado di finanziare, sono quelle di collegamento alle frazioni di Bariola, Molino Pianelli, Mortigliengo, Oretto, Piana,  Rialmosso, Riabella, Valmosca e Oriomosso; in quest’ultima è stato rinforzato un tratto a sostegno della strada con un cordolo a trave di calcestruzzo  ed a Forgnengo è stato interamente restaurato un ponte pedonale oltre che rifatto un tratto di pedonale interna alla frazione. La popolazione era stata avvertita del temporaneo divieto di circolazione sia dalla telefonata inviata a tutti i cittadini attraverso il servizio “alert system” sia attraverso cartelli ed ordinanze opportunamente affisse.

«Pensiamo che il sacrificio affrontato dalla popolazione - spiega il sindaco Maurizio Piatti - nel doversi attenere, per qualche giorno, a precisi orari per uscire o rientrare alle proprie case possa essere ripagato dall’usufruire ora di strade finalmente riparate ed agevolmente percorribili. La spesa totale che ammonta a 90mila euro  è stata possibile per i contributi ricevuti nel 2016 a seguito della fusione dei tre Comuni».

«Questi lavori - aggiunge il primo cittadino - rappresentano una prima sistemazione delle strade comunali nei tratti più ammalorati, in modo particolare quelle che conducevano alle frazioni Oriomosso e Bariola. In questi giorni stiamo predisponendo il progetto per l’esecuzione di lavori all’Asmara (strada della Migliarina), a Riabella Superiore ed infine la sistemazione definitiva della piazzetta dove sorge il monumento agli alpini in Campiglia Capoluogo finanziati dalla Legge regionale n. 18 per un importo di 32mila euro e dal Comune per 8mila per un totale di Euro 40.000,00. Esecuzione dei lavori prevista nei mesi autunnali».

E lo splendido scenario del Santuario di San Giovanni d’Andorno ha fatto da cornice domenica scorsa alla benedizione del nuovo gonfalone del Comune di Campiglia Cervo, realizzato dopo la fusione dei tre comuni di Campiglia, Quittengo e San Paolo Cervo. Presenti, oltre al vescovo Gabriele Mana, anche il prefetto Annunziata Gallo, il sindaco Maurizio Piatti e tante autorità (nella foto), per un vero e proprio giorno di festa che ha sancito il riconoscimento del nuovo stemma del Comune unico che comprende tre centri della Valle del Cervo.

CAMPIGLIA CERVO -  L’amministrazione del Comune di Campiglia Cervo comunica che si sono conclusi i lavori di asfaltatura delle strade comunali da parte della ditta Sogno di Greggio vincitrice dell’appalto. Le strade interessate che da tempo necessitavano di un lavoro più approfondito che non i rappezzi che le precedenti amministrazioni comunali erano a stento in grado di finanziare, sono quelle di collegamento alle frazioni di Bariola, Molino Pianelli, Mortigliengo, Oretto, Piana,  Rialmosso, Riabella, Valmosca e Oriomosso; in quest’ultima è stato rinforzato un tratto a sostegno della strada con un cordolo a trave di calcestruzzo  ed a Forgnengo è stato interamente restaurato un ponte pedonale oltre che rifatto un tratto di pedonale interna alla frazione. La popolazione era stata avvertita del temporaneo divieto di circolazione sia dalla telefonata inviata a tutti i cittadini attraverso il servizio “alert system” sia attraverso cartelli ed ordinanze opportunamente affisse.

«Pensiamo che il sacrificio affrontato dalla popolazione - spiega il sindaco Maurizio Piatti - nel doversi attenere, per qualche giorno, a precisi orari per uscire o rientrare alle proprie case possa essere ripagato dall’usufruire ora di strade finalmente riparate ed agevolmente percorribili. La spesa totale che ammonta a 90mila euro  è stata possibile per i contributi ricevuti nel 2016 a seguito della fusione dei tre Comuni».

«Questi lavori - aggiunge il primo cittadino - rappresentano una prima sistemazione delle strade comunali nei tratti più ammalorati, in modo particolare quelle che conducevano alle frazioni Oriomosso e Bariola. In questi giorni stiamo predisponendo il progetto per l’esecuzione di lavori all’Asmara (strada della Migliarina), a Riabella Superiore ed infine la sistemazione definitiva della piazzetta dove sorge il monumento agli alpini in Campiglia Capoluogo finanziati dalla Legge regionale n. 18 per un importo di 32mila euro e dal Comune per 8mila per un totale di Euro 40.000,00. Esecuzione dei lavori prevista nei mesi autunnali».

E lo splendido scenario del Santuario di San Giovanni d’Andorno ha fatto da cornice domenica scorsa alla benedizione del nuovo gonfalone del Comune di Campiglia Cervo, realizzato dopo la fusione dei tre comuni di Campiglia, Quittengo e San Paolo Cervo. Presenti, oltre al vescovo Gabriele Mana, anche il prefetto Annunziata Gallo, il sindaco Maurizio Piatti e tante autorità (nella foto), per un vero e proprio giorno di festa che ha sancito il riconoscimento del nuovo stemma del Comune unico che comprende tre centri della Valle del Cervo.