Altro

Bus urbano, biglietto a 1,20

Bus urbano, biglietto a 1,20
Altro Biella Città, 27 Marzo 2014 ore 10:32

In due giorni, l’anello urbano ha incassato due importanti via libera. Lunedì dalla riunione tecnica tra Amministrazione e Atap, martedì dal consiglio comunale. Partirà il 7 aprile con 25 corse al giorno dal lunedì al venerdì, 13 il sabato e sei la domenica sul percorso annunciato.

 In più verrano impiegati mezzi a metano. La notizia più importante è che non saranno aumentate le tariffe, che già hanno subito rincari a raffica per colpa dei tagli e degli adeguamenti voluti dalla Regione: «Secondo le tabelle regionali - spiega l’assessore ai trasporti Massimiliano Gaggino - il biglietto singolo dovrebbe costare 1,50 euro. Noi lo manterremo a 1,20 coprendo la differenza con 230 mila euro trovati tra le pieghe del bilancio».
 
Botta e risposta. Dal Pd, il primo gruppo a chiedere l’introduzione di un anello urbano lo scorso autunno, arriva un attacco: «È nato per fallire - spiega Diego Presa -, perché non tocca la zona sud del Villaggio da dove era partita la raccolta firme. La linea avrebbe dovuto passare anche da corso 53ª Fanteria e da via Donato. E poi il mancato aumento delle tariffe non può essere presentato come una vittoria, perché sono già troppo alte e provocano un calo dell’utenza».
 L’assessore Gaggino risponde: «Rispetto alle cifre a disposizione abbiamo già fatto i salti mortali per mettere in piedi questo anello urbano. Ora si sperimenterà la linea per tre mesi, con una persona costantemente a bordo per verificare l’utenza ad ogni passaggio. Poi, dati alla mano, chi vincerà le elezioni potrà ragionare su un eventuale potenziamento. Sperando anche che la nuova giunta regionale investa di più sui trasporti e che Atap vinca il ricorso sul riparto fondi».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter