Botte in via salita Riva: feriti e denunce

11 Febbraio 2010 ore 12:31

(11 feb) Ancora alcol, ancora litigi per motivi banali, per una spinta, per una parola travisata, per una battuta infelice. E’ stato un sabato notte di violenza quello trascorso. Due scazzottate hanno raggiunto il loro apice lungo via Salita Riva, tra la “Barraca” e il “Privilege”, due dei locali di tendenza della zona. La videosorveglianza in quel tratto di strada funziona alla grande. Sono state piazzate telecamere che consentono di registrare immagini nitide anche nelle ore notturne. E’ quindi probabile che gli investigatori di polizia e carabinieri possano far luce in modo chiaro su entrambi gli episodi. Ancora alcol, ancora litigi per motivi banali, per una spinta, per una parola travisata, per una battuta infelice. E’ stato un sabato notte di violenza quello trascorso. Due scazzottate hanno raggiunto il loro apice lungo via Salita Riva, tra la “Barraca” e il “Privilege”, due dei locali di tendenza della zona. La videosorveglianza in quel tratto di strada funziona alla grande. Sono state piazzate telecamere che consentono di registrare immagini nitide anche nelle ore notturne. E’ quindi probabile che gli investigatori di polizia e carabinieri possano far luce in modo chiaro su entrambi gli episodi. In un caso sono rimasto feriti due ragazzi di 20 e di 21 anni, il primo di origini rumene, aggredito e picchiato da tre albanesi in quanto, a loro dire, il ventenne avrebbe ingiuriato la comunità albanese. Il giovane è stato preso a pugni e colpito con una chiave in testa. Portato in ospedale, è stato medicato e giudicato guaribile in dieci giorni. Prognosi di cinque giorni, invece, per il giovane di 21 anni che ha riportato delle ferite a una mano in quanto ha cercato di proteggere l’amico.
E’ invece ancora tutta da chiarire la lite che alle 3 e mezza ha coinvolto una decina di giovani, iniziata all’interno della Barraca e divampata in strada. Secondo le prime testimonianze, il personale del locale avrebbe gestito al meglio la situazione all’interno del locale stesso dove, per motivi ancora tutti da chiarire, un italiano avrebbe cominciato a discutere con un albanese munito di stampelle provocando la furiosa reazione dei suoi amici. L’intervento degli addetti alla sicurezza, ha evitato che, nella scazzottata, venissero coinvolti altri clienti. I litiganti sono stati invitati ad uscire e ad andarsene. Nel frattempo è stato richiesto l’intervento dei carabinieri. Ma, invece di calmarsi, i contendenti hanno continuato a suonarsele di santa ragione anche in strada fino all’arrivo delle pattuglie. In quel momento c’è stato un fuggi fuggi generale. Qualche giovane si è fatto medicare al pronto soccorso, altri hanno preferito evitarlo, convinti forse di poterla fare franca. Tutti verranno denunciati per rissa ed eventualmente, nel caso qualcuno presenti denuncia di parte, anche per lesioni personali o per alti reati.
11 febbraio 2010

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità