Botte dalla gang dei marocchini

12 Febbraio 2010 ore 18:35

(12 feb) Sono stati denunciati dalla polizia sei marocchini, di età compresa tra i 16 e i 20 anni, per l’aggressione di tre ragazzi avvenuta sabato notte nella zona compresa tra i locali “Barraca” e “Privilege”, frequentata ogni fine settimana da centinaia di giovani. La stessa notte, gli agenti avevano subito fermato Jamal B., 19 anni, di Andorno Micca, marocchino divenuto cittadino italiano, peraltro già coinvolto in un recente passato in simili episodi, che era stato trattenuto dai presenti dopo che aveva rifilato un pugno in pieno volto a un ventenne di Candelo poi medicato in ospedale e dimesso con prognosi di una decina di giorni. All’aggressione, secondo le testimonianze, avevano partecipato cinque connazionali del giovane trattenuto che poi se l’erano filata a gambe levate. Gli stessi sei, mezz’ora prima, avevano aggredito altri due ragazzi, un altro ventenne di Candelo e la sua ragazza, 21 anni, di Occhioppo Inferiore, il primo medicato al pronto soccorso e giudicato guaribile in otto giorni per alcuni colpi al viso, la seconda in due giorni per un calcio in pancia. (12 feb) Sono stati denunciati dalla polizia sei marocchini, di età compresa tra i 16 e i 20 anni, per l’aggressione di tre ragazzi avvenuta sabato notte nella zona compresa tra i locali “Barraca” e “Privilege”, frequentata ogni fine settimana da centinaia di giovani. La stessa notte, gli agenti avevano subito fermato Jamal B., 19 anni, di Andorno Micca, marocchino divenuto cittadino italiano, peraltro già coinvolto in un recente passato in simili episodi, che era stato trattenuto dai presenti dopo che aveva rifilato un pugno in pieno volto a un ventenne di Candelo poi medicato in ospedale e dimesso con prognosi di una decina di giorni. All’aggressione, secondo le testimonianze, avevano partecipato cinque connazionali del giovane trattenuto che poi se l’erano filata a gambe levate. Gli stessi sei, mezz’ora prima, avevano aggredito altri due ragazzi, un altro ventenne di Candelo e la sua ragazza, 21 anni, di Occhioppo Inferiore, il primo medicato al pronto soccorso e giudicato guaribile in otto giorni per alcuni colpi al viso, la seconda in due giorni per un calcio in pancia. La versione di tutti gli aggrediti è sempre la stessa. Raccontano di sei-sette nordafricani che si comportano con modi di fare arroganti, insultano, spintonano, cercano la lite. E se qualcuno reagisce volano le botte.
Dopo aver portato in questura Jamal B. e averlo denunciato per lesioni gravi, gli agenti delle volanti hanno passato le indagini ai colleghi della Squadra mobile i quali, dopo aver sentito gli aggrediti e numerosi testimoni, hanno preparato un albun di fotografie con le immagini di possibili sospetti. Al termine delle indagini, sono stati identificati e denunciati per lesioni aggravate altri cinque giovani marocchini, Zakaria E.L., 19 anni, residente a Strona (ma di fatto domiciliato a Biella), Morad AS., 20 anni, di Andorno, Adil E.L., 18 anni, di Trivero (che avrebbe tra l’altro sputato addosso a uno degli aggrediti), un diciassettenne di Andorno e un sedicenne di di Vigliano.

12 febbraio 2010

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità