Altro

Astrofili, dieci anni spaziali

Astrofili, dieci anni spaziali
Altro Grande Biella, 21 Ottobre 2015 ore 18:51

OCCHIEPPO INFERIORE - Per festeggiare i dieci anni dell'Uba, l'Unione Biellese Astrofili, con sede a Occhieppo Inferiore, si mobilita addirittura l'Inaf, Istituto nazionale di astrofisica, tramite l'Osservatorio astrofisico di Torino. L'appuntamento è per la giornata di sabato, a Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo, per una full immersion nell'ancora troppo misterioso mondo della conoscenza dell'Universo, che vedrà, al mattino, l'alternarsi delle ricerche culturali, scientifiche e sperimentali di tutti i gruppi astronomici non professionali della Regione Piemonte e, al pomeriggio, le relazioni di illustri astronomi e astrofisici dell'OaTo, l'Osservatorio astrofisico di Torino.

Organizzato, diretto e presieduto dall'Inaf - Osservatorio astrofisico di Torino, sabato mattina, dalle 9 alle 13, si terrà Cieli piemontesi, il 3 BarCamp dell'astronomia non professionale della regione, con la presentazione di esperienze e ricerche delle associazioni astrofile piemontesi. L'iscrizione all'attività del mattino (così come al lunch) è obbligatoria e va effettuata sul sitohttp://cielipiemontesi.oato.inaf.it. La quota di partecipazione, dovuta solo da chi prende parte al pranzo, è di 10 euro.

Dopo la pausa, con tanto di osservazione del Sole, alle 15.30 inizieranno i lavori dello Star party del decennale Uba, con i saluti delle autorità e un breve excursus dei progetti e dell'attività svolta. 
Nel corso del pomeriggio, Alberto Cora (responsabile delle attività di didattica e divulgazione dell'Osservatorio astrofisico di Torino) terrà un intervento su "L'enigma della Venere di Laussel: da un'incisione rupestre alle credenze legate alla Luna e alla fertilità” (ore 16); a seguire (ore 16.45), Walter Ferreri (direttore del Polo astronomico di Alpette) cercherà di dare risposta all'interrogativo "Siamo soli nell'Universo?"; mentre la relazione di Carlo Benna (Inaf, Osservatorio astrofisico di Torino) verterà sul tema "Vita e morte di una stella" (ore 17.30).
Al termine (ore 19.30) è prevista una cena con i relatori (menù tipico piemontese; prenotazione obbligatoria entro a u.b.a@katamail.com oppure telefonando al numero 349/52.38.309) e, in serata (condizioni meteo permettendo), si potrà partecipare all'osservazione della volta stellata con il telescopio Dobson 400 mm (ore 21).
Lara Bertolazzi

OCCHIEPPO INFERIORE - Per festeggiare i dieci anni dell'Uba, l'Unione Biellese Astrofili, con sede a Occhieppo Inferiore, si mobilita addirittura l'Inaf, Istituto nazionale di astrofisica, tramite l'Osservatorio astrofisico di Torino. L'appuntamento è per la giornata di sabato, a Palazzo Gromo Losa, a Biella Piazzo, per una full immersion nell'ancora troppo misterioso mondo della conoscenza dell'Universo, che vedrà, al mattino, l'alternarsi delle ricerche culturali, scientifiche e sperimentali di tutti i gruppi astronomici non professionali della Regione Piemonte e, al pomeriggio, le relazioni di illustri astronomi e astrofisici dell'OaTo, l'Osservatorio astrofisico di Torino.

Organizzato, diretto e presieduto dall'Inaf - Osservatorio astrofisico di Torino, sabato mattina, dalle 9 alle 13, si terrà Cieli piemontesi, il 3 BarCamp dell'astronomia non professionale della regione, con la presentazione di esperienze e ricerche delle associazioni astrofile piemontesi. L'iscrizione all'attività del mattino (così come al lunch) è obbligatoria e va effettuata sul sitohttp://cielipiemontesi.oato.inaf.it. La quota di partecipazione, dovuta solo da chi prende parte al pranzo, è di 10 euro.

Dopo la pausa, con tanto di osservazione del Sole, alle 15.30 inizieranno i lavori dello Star party del decennale Uba, con i saluti delle autorità e un breve excursus dei progetti e dell'attività svolta. 
Nel corso del pomeriggio, Alberto Cora (responsabile delle attività di didattica e divulgazione dell'Osservatorio astrofisico di Torino) terrà un intervento su "L'enigma della Venere di Laussel: da un'incisione rupestre alle credenze legate alla Luna e alla fertilità” (ore 16); a seguire (ore 16.45), Walter Ferreri (direttore del Polo astronomico di Alpette) cercherà di dare risposta all'interrogativo "Siamo soli nell'Universo?"; mentre la relazione di Carlo Benna (Inaf, Osservatorio astrofisico di Torino) verterà sul tema "Vita e morte di una stella" (ore 17.30).
Al termine (ore 19.30) è prevista una cena con i relatori (menù tipico piemontese; prenotazione obbligatoria entro a u.b.a@katamail.com oppure telefonando al numero 349/52.38.309) e, in serata (condizioni meteo permettendo), si potrà partecipare all'osservazione della volta stellata con il telescopio Dobson 400 mm (ore 21).
Lara Bertolazzi

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter