Altro

Assaggi di Pro loco a Brusnengo

Assaggi di Pro loco a Brusnengo
Altro Grande Biella, 09 Settembre 2015 ore 12:53

A Brusnengo è tutto pronto per l’edizione 2015 di “Assaggi di Pro Loco”, tradizionale appuntamento eno-gastronomico settembrino organizzata dalla Pro Loco, guidata dall’inossidabile Guido Borin, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il gruppo Alpini di Brusnengo e Curino, l’oratorio parrocchiale, la società operaia di mutuo soccorso del Forte e l’associazione della locale Casa di Riposo.

La manifestazione inizierà  sabato 12, alle 19,30 quando apriranno le cucine delle pro loco presenti che proporranno le proprie specialità: Brusnengo il risotto al Bramaterra e gorgonzola, e la polenta concia, Cavaglià, alla sua prima presenza alla manifestazione, la Paella e le seppioline alla mediterranea, Cellio, l’arrosto di cinghiale e patate bollite e le lumache alla parigina, Curino la polenta con funghi o con salsiccia, Massazza la sua celebre panissa, Quaregna il fritto misto di pesce e le frittelle di mele, Roasio, la panissa “Roasiana” e la bagna cauda, Strona gli gnocchi freschi al sugo e i waffel alla Nutella.

Dalle 21, mentre gli animatori dell’oratorio intratterranno i più giovani con divertenti giochi “a stand”, Claudio Botta Fiora animerà la serata con musica e spettacolo di cabaret.

Domenica, alle 9 saranno aperte le iscrizioni alla passeggiata “Tra vigne e cantine” che porterà i partecipanti, a partire dalle 9,30, dopo la colazione presso la casa di riposo, attraverso le vigne, ormai pronte per la vendemmia, a visitare le cantine dei produttori brusnenghesi per degustare i locali vini DOC, accompagnati da prodotti tipici del territorio.

Mentre i “pedonauti” compiranno il percorso, nella piazza del mercato, sarà riproposta l’iniziativa del “baratta libro” che tanto successo ha ottenuto nelle passate edizioni.

Come sempre, oltre alle pro loco, sarà presente anche lo stand dell’associazione Casa di Riposo di Brusnengo che, quest’anno, proporrà i dessert, strudel, cannoli al gianduja e mousse di zabaglione con cioccolato fondente, creati dalla fantasia dei cuochi della struttura, Federico Gagna e Ugo Carta Fornon.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter