Asl, tre medici vanno in pensione

Asl, tre medici vanno in pensione
Altro 14 Dicembre 2015 ore 14:38

BIELLA -  L’Asl di Biella perde tre pezzi importanti della sua struttura. Entro la fine dell’anno, infatti, tre primari andranno in pensione, proprio a ridosso dell’anniversario del primo anno di trasferimento ed entrata in funzione del nuovo ospedale. Si tratta di Adriana Paduos, direttrice della struttura semplice di week surgery, di Bernardino De Bernardi, responsabile della geriatria, e di Felice Gozzelino, responsabile di pneumologia. 

Adriana Paudos (nella foto) è direttrice della struttura semplice di week surgery, reparto adibito alla cura delle patologie chirurgiche generali, senologiche, vascolari, dermatologiche, oculistiche, ortopediche ed urologiche che hanno indicazione ad essere trattate in regime di day-week surgery. Nell’area vengono trattate ernie, patologie benigne e maligne della mammella (asportazione nodi benigni, quadrantectomie, ampia escissione di nodi maligni, asportazione Linfonodo Sentinella), proctologia minore, cisti pilonidali, varici arti inferiori, lesioni benigne e maligne della pelle, cataratta, blefaroplasica, rimozione di corpi estranei segmento anteriore dell'occhio, ostruzione delle vie lacrimali, asportazione e suture in trapianto di cornea, xantelasmi voluminosi, artroscopie, chirurgia della mano e del piede, chirurgia mini invasiva della spalla, rimozione dei mezzi di sintesi, fimosi, varicocele, biopsia del testicolo, orchiectomia, mapping vescicale. 

Bernardino Debernardi  è da anni il punto di riferimento della geriatria biellese, dopo il pensionamento dell’ex primario Adriano Guala. Visto l’avanzare dell’età media dei biellesi, quello di geriatria è un servizio che è sempre stato monitorato con attenzione, sia all’interno dell’Azienda sanitaria, sia dagli utenti dell’ospedale.

Infine Felice Gozzelino che sarà in servizio fino al 31 dicembre come responsabile della pneumologia, prima di andare in pensione. Insomma, l’Asl di Biella perde tre pezzi da novanta per la sanità locale. 

Enzo Panelli

BIELLA -  L’Asl di Biella perde tre pezzi importanti della sua struttura. Entro la fine dell’anno, infatti, tre primari andranno in pensione, proprio a ridosso dell’anniversario del primo anno di trasferimento ed entrata in funzione del nuovo ospedale. Si tratta di Adriana Paduos, direttrice della struttura semplice di week surgery, di Bernardino De Bernardi, responsabile della geriatria, e di Felice Gozzelino, responsabile di pneumologia. 

Adriana Paudos (nella foto) è direttrice della struttura semplice di week surgery, reparto adibito alla cura delle patologie chirurgiche generali, senologiche, vascolari, dermatologiche, oculistiche, ortopediche ed urologiche che hanno indicazione ad essere trattate in regime di day-week surgery. Nell’area vengono trattate ernie, patologie benigne e maligne della mammella (asportazione nodi benigni, quadrantectomie, ampia escissione di nodi maligni, asportazione Linfonodo Sentinella), proctologia minore, cisti pilonidali, varici arti inferiori, lesioni benigne e maligne della pelle, cataratta, blefaroplasica, rimozione di corpi estranei segmento anteriore dell'occhio, ostruzione delle vie lacrimali, asportazione e suture in trapianto di cornea, xantelasmi voluminosi, artroscopie, chirurgia della mano e del piede, chirurgia mini invasiva della spalla, rimozione dei mezzi di sintesi, fimosi, varicocele, biopsia del testicolo, orchiectomia, mapping vescicale. 

Bernardino Debernardi  è da anni il punto di riferimento della geriatria biellese, dopo il pensionamento dell’ex primario Adriano Guala. Visto l’avanzare dell’età media dei biellesi, quello di geriatria è un servizio che è sempre stato monitorato con attenzione, sia all’interno dell’Azienda sanitaria, sia dagli utenti dell’ospedale.

Infine Felice Gozzelino che sarà in servizio fino al 31 dicembre come responsabile della pneumologia, prima di andare in pensione. Insomma, l’Asl di Biella perde tre pezzi da novanta per la sanità locale. 

Enzo Panelli