Angelico sconfitta dalla Novipiù, Wheatle in ospedale

Angelico sconfitta dalla Novipiù, Wheatle in ospedale
Altro 06 Gennaio 2017 ore 21:08

Non bastano i 500 biellesi scesi a Casale a sostenere l'Angelico per trovare la prima vittoria del 2017. Non basta nemmeno l'assenza di capitan Martinoni. Biella esce sconfitta dal PalaFerraris per 75-66 in una tipica partita casalese, spigolosa e con poco ritmo, la situazione nella quale la Novipiù dà il meglio. Biella invece non trova nulla del suo gioco, né la difesa aggressiva né un attacco che gira. L'unica nota positiva è aver salvato la differenza canestri (all'andata aveva vinto di 10).

Non bastano i 500 biellesi scesi a Casale a sostenere l'Angelico per trovare la prima vittoria del 2017. Non basta nemmeno l'assenza di capitan Martinoni. Biella esce sconfitta dal PalaFerraris per 75-66 in una tipica partita casalese, spigolosa e con poco ritmo, la situazione nella quale la Novipiù dà il meglio. Biella invece non trova nulla del suo gioco, né la difesa aggressiva né un attacco che gira. L'unica nota positiva è aver salvato la differenza canestri (all'andata aveva vinto di 10).

Che Biella non sia entrata in campo con la testa giusta lo si capisce all'8' quando Udom si alza dalla panchina sul 17-11. L'Angelico si aspetta che possa cambiare l'inerzia, invece produrrà solo tre falli in 3' e uscirà sul 25-15. Decisamente meglio l'impatto di Wheatle e Pollone, che aggiustano una difesa che aveva cominciato davvero male, a zona 2-3 fino al 7', poi a uomo dopo ma comunque troppo molle.

La scossa alla partita la danno gli arbitri, decisamente in giornata no, che a volte fischiano contatti veniali e a volte lasciano passare. Il risultato è che i giocatori si innervosiscono, ma almeno si svegliano. Il più nervoso è Hall, che si ferma a bordocampo a parlare con il gm Sabugaro, poi chiede a coach Carrea di parlare con gli arbitri e sfiora un tecnico. È lui però a firmare il pareggio in avvio di terzo periodo (43-43) dopo un primo tempo in chiaroscuro. Ma l'Angelico non riesce a cambiare marcia e Casale scappa di nuovo a +8 trascinata da uno straordinario Tomassini che chiude con 23 punti, 5 assist e 6 rimbalzi.

Biella perde Wheatle nel quarto periodo: si getta nel tentativo di recuperare la palla ma prende una ginocchiata in testa ed è costretto ad uscire in barella con il collare e ad andare in ospedale (per lui un trauma cervicale, ma sono state escluse fratture ossee). Ferguson pareggia di nuovo (57-57), ma la Novipiù scappa ancora con Tomassini (che per non farsi mancare niente recupera anche due palloni su Ferguson). Casale tocca il +11 con Blizzard, che varrebbe anche la differenza canestri negli scontri diretti, poi chiude 75-66.

NOVIPIÙ CASALE 75ANGELICO BIELLA 66
(20-13, 40-39, 55-52)
NOVIPIÙ CASALE: Debengri 7 (1/2, 1/5), Tomassini 23 (3/5, 5/8), Natali 5 (1/1, 0/1), Severini 14 (5/11), Tolbert 5 (1/5, 1/1), Blizzard 12 (0/3, 4/5), Di Bella 2 (1/4, 0/1), Ruiu 3 (1/2 da tre), Valentini 4 (1/2 da tre). N.e. De Ros, Bellan, Ielmini. All. Ramondino.
ANGELICO BIELLA: Venuto 6 (2/2 da tre), Ferguson 19 (3/7, 3/6), De Vico 4 (0/4, 0/1), Hall 8 (3/6, 0/4), Tessitori 18 7/14, 1/1), Udom 4 (1/3), Wheatle 7 (1/2 da tre), L. Pollone (0/2 da tre). N.e. Massone, M.Pollone, Rattalino. All. Carrea. 
ARBITRI: Tirozzi, Tallon, Callea.
NOTE - Da due: Cas 14/33 Bie 14/34. Da tre: Cas 12/25 Bie 7/18. T.lib.: Cas 11/13 Bie 17/20. Rimb.: Cas 28 (Severini 9) Bie 34 (Hall 11). Ass.: Cas 21 (Tomassini 5) Bie 9 (Hall 4). Usc. 5 f.: Natali (62-57 35'), Tolbert (65-58 38').