Menu
Cerca

Andorno, guerra agli incivili

Andorno, guerra agli incivili
Altro 25 Novembre 2015 ore 08:27

ANDORNO MICCA - Il Comune di Andorno dichiara guerra ai proprietari dei cani che non puliscono. E’ di questi giorni la firma, da parte del sindaco Davide Crovella, di una ordinanza legata proprio a questo tema.

«Il suolo pubblico o di pubblico accesso - si legge nel documento - a causa dell’incuria di alcuni proprietari o conduttori di cani, viene insudiciato dagli escrementi degli animali, creando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini, anziani e non vedenti, oltre a provocare il degrado del territorio comunale. Giungono sempre più numerose da parte dei cittadini rimostranze e reclami per gli inconvenienti igienico-sanitari derivanti da questi comportamenti».

Per questo l’ordinanza: «Si ordina ai proprietari di cani di assicurare la custodia dei loro animali e adottare tutte le misure adeguate per evitare la fuga e prevenire le situazioni di pericolo, di provvedere immediatamente alle deiezioni e alla pulizia del suolo lungo le strade e i marciapiedi, di dotarsi di tutti gli strumenti per la pulizia. La violazione di queste norme

comporterà per i trasgressori l’applicazione di una sanzione pecuniaria amministrativa che potrà andare da 25 euro a 500 euro».

Insomma, ad Andorno, dopo gli avvertimenti, ora si dichiara guerra agli incivili.

e.p.

ANDORNO MICCA - Il Comune di Andorno dichiara guerra ai proprietari dei cani che non puliscono. E’ di questi giorni la firma, da parte del sindaco Davide Crovella, di una ordinanza legata proprio a questo tema.

«Il suolo pubblico o di pubblico accesso - si legge nel documento - a causa dell’incuria di alcuni proprietari o conduttori di cani, viene insudiciato dagli escrementi degli animali, creando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini, anziani e non vedenti, oltre a provocare il degrado del territorio comunale. Giungono sempre più numerose da parte dei cittadini rimostranze e reclami per gli inconvenienti igienico-sanitari derivanti da questi comportamenti».

Per questo l’ordinanza: «Si ordina ai proprietari di cani di assicurare la custodia dei loro animali e adottare tutte le misure adeguate per evitare la fuga e prevenire le situazioni di pericolo, di provvedere immediatamente alle deiezioni e alla pulizia del suolo lungo le strade e i marciapiedi, di dotarsi di tutti gli strumenti per la pulizia. La violazione di queste norme

comporterà per i trasgressori l’applicazione di una sanzione pecuniaria amministrativa che potrà andare da 25 euro a 500 euro».

Insomma, ad Andorno, dopo gli avvertimenti, ora si dichiara guerra agli incivili.

e.p.