Altro

Anche Mattarella per il 50° dell’alluvione

Anche Mattarella per il 50° dell’alluvione
Altro Grande Biella, 22 Dicembre 2017 ore 22:04

PRAY - Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrebbe presenziare alle commemorazioni in ricordo dell’alluvione che nel novembre 1968 colpi? la Vallestrona. L’annuncio, per ora solo in forma di intenzione, e? stato dato nei giorni scorsi dal sindaco di Pray, Gian Matteo Passuello, nel corso dell’ultimo consiglio comunale. «L’obiettivo - ha chiarito il sindaco, che e? anche assessore dell’Unione montana Biellese orientale, promotrice primaria degli eventi a ricordo del fatto - e? organizzare una grande esercitazione in collaborazione con i vigili del fuoco e tutti i volontari della Protezione civile. E proprio per sottolineare l’importanza dell’evento si e? pensato di chiamare i rappresentanti dello Stato. E’ stato invitato anche il presidente dellaRepubblica Mattarella». Nel 1968, d’altro, a visitare i luoghi del disastro era stato proprio l’allora presidente Saragat, quindi la presenza di Mattarella non farebbe che istituire un ideale collegamento con quel momento.

Per organizzare gli eventi commemorativi si e? gia? messa in moto la macchina organizzativa. A breve partiranno le lettere finalizzate a coinvolgere gli esponenti della Regione. «Inizieremo in primavera - ha chiarito Passuello - con una serie di iniziative insieme alle scuole e il clou della mani festazione sara? nel periodo di novembre». L’idea di promuovere una serie di iniziative a ricordo del dramma, in occasione dell’anniversario, era stata presentata qualche mese fa dall’Unione montana in Prefettura. L’elenco completo delle iniziative e? ancora in via di definizione.
V.B.

PRAY - Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrebbe presenziare alle commemorazioni in ricordo dell’alluvione che nel novembre 1968 colpi? la Vallestrona. L’annuncio, per ora solo in forma di intenzione, e? stato dato nei giorni scorsi dal sindaco di Pray, Gian Matteo Passuello, nel corso dell’ultimo consiglio comunale. «L’obiettivo - ha chiarito il sindaco, che e? anche assessore dell’Unione montana Biellese orientale, promotrice primaria degli eventi a ricordo del fatto - e? organizzare una grande esercitazione in collaborazione con i vigili del fuoco e tutti i volontari della Protezione civile. E proprio per sottolineare l’importanza dell’evento si e? pensato di chiamare i rappresentanti dello Stato. E’ stato invitato anche il presidente dellaRepubblica Mattarella». Nel 1968, d’altro, a visitare i luoghi del disastro era stato proprio l’allora presidente Saragat, quindi la presenza di Mattarella non farebbe che istituire un ideale collegamento con quel momento.

Per organizzare gli eventi commemorativi si e? gia? messa in moto la macchina organizzativa. A breve partiranno le lettere finalizzate a coinvolgere gli esponenti della Regione. «Inizieremo in primavera - ha chiarito Passuello - con una serie di iniziative insieme alle scuole e il clou della mani festazione sara? nel periodo di novembre». L’idea di promuovere una serie di iniziative a ricordo del dramma, in occasione dell’anniversario, era stata presentata qualche mese fa dall’Unione montana in Prefettura. L’elenco completo delle iniziative e? ancora in via di definizione.
V.B.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter