Altro

Ambulanza medicalizzata 24 ore su 24 a Trivero

Ambulanza medicalizzata 24 ore su 24 a Trivero
Altro Grande Biella, 07 Agosto 2015 ore 08:37

TRIVERO - Dal mese di ottobre il territorio triverese disporrà dell’ambulanza medicalizzata 24 ore su 24 che oltre a gestire l’emergenza potrà farsi carico dei pazienti con patologie croniche, che necessitano di monitoraggio a domicilio.

Incontro.  È questo l’esito dell’incontro che si è svolto martedì mattina all’ospedale di Biella tra la Direzione generale, Danilo Bono, direttore del 118 della “Città della Salute e della Scienza” di Torino, e Maria Egle Valle, direttrice del 118 dell’Ospedale “Maggiore della Carità” di Novara. L’obiettivo era trovare una soluzione percorribile per la copertura dei servizi sanitari nel Triverese, a seguito delle preoccupazioni e delle rimostranze che da tempo vengono espresse da amministratori e cittadini.

Barbara Bragante, direttrice del Distretto 2 dell’Asl di Biella, spiega: «Attualmente la sede di Trivero è un ambulatorio a cui i cittadini possono rivolgersi per problemi che non rivestono carattere di urgenza-emergenza. Ottenuta la possibilità di disporre di un’autoambulanza medicalizzata 24 ore su 24 e non più solo nelle ore notturne, ora ci adopereremo con i Medicina generale per creare nuovi percorsi, nell’ambito delle cure primarie, a supporto dei bisogni di salute della popolazione locale».

Massimo Biasetti, sindaco di Trivero, commenta: «In un periodo in cui si parla solo di tagli e riduzione dei servizi, finalmente una bella notizia per il nostro territorio e non solo per l’autoambulanza, ma anche per il riordino del servizio sanitario triverese che prevede nuovi servizi a cui potranno accedere in particolare le fasce più fragili, come gli anziani. Una risposta soddisfacente ai nostri cittadini, che vivendo in un’area periferica sono preoccupati di non poter avere i servizi fondamentali, come appunto la sanità. Ringrazio il Direttore e i responsabili territoriali dell’Asl di Biella, con i quali ci siamo confrontati più volte per trovare una soluzione al problema».

Il progetto complessivo di riorganizzazione del servizio territoriale di Trivero sarà presentato in sede di conferenza stampa nei prossimi mesi.

TRIVERO - Dal mese di ottobre il territorio triverese disporrà dell’ambulanza medicalizzata 24 ore su 24 che oltre a gestire l’emergenza potrà farsi carico dei pazienti con patologie croniche, che necessitano di monitoraggio a domicilio.

Incontro.  È questo l’esito dell’incontro che si è svolto martedì mattina all’ospedale di Biella tra la Direzione generale, Danilo Bono, direttore del 118 della “Città della Salute e della Scienza” di Torino, e Maria Egle Valle, direttrice del 118 dell’Ospedale “Maggiore della Carità” di Novara. L’obiettivo era trovare una soluzione percorribile per la copertura dei servizi sanitari nel Triverese, a seguito delle preoccupazioni e delle rimostranze che da tempo vengono espresse da amministratori e cittadini.

Barbara Bragante, direttrice del Distretto 2 dell’Asl di Biella, spiega: «Attualmente la sede di Trivero è un ambulatorio a cui i cittadini possono rivolgersi per problemi che non rivestono carattere di urgenza-emergenza. Ottenuta la possibilità di disporre di un’autoambulanza medicalizzata 24 ore su 24 e non più solo nelle ore notturne, ora ci adopereremo con i Medicina generale per creare nuovi percorsi, nell’ambito delle cure primarie, a supporto dei bisogni di salute della popolazione locale».

Massimo Biasetti, sindaco di Trivero, commenta: «In un periodo in cui si parla solo di tagli e riduzione dei servizi, finalmente una bella notizia per il nostro territorio e non solo per l’autoambulanza, ma anche per il riordino del servizio sanitario triverese che prevede nuovi servizi a cui potranno accedere in particolare le fasce più fragili, come gli anziani. Una risposta soddisfacente ai nostri cittadini, che vivendo in un’area periferica sono preoccupati di non poter avere i servizi fondamentali, come appunto la sanità. Ringrazio il Direttore e i responsabili territoriali dell’Asl di Biella, con i quali ci siamo confrontati più volte per trovare una soluzione al problema».

Il progetto complessivo di riorganizzazione del servizio territoriale di Trivero sarà presentato in sede di conferenza stampa nei prossimi mesi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter