Al via i lavori per la scuola di valle

Al via i lavori per la scuola di valle
Altro 26 Maggio 2014 ore 02:28

Prenderanno il via in questi giorni i lavori per la realizzazione della nuova scuola di valle, progetto ideato per un centinaio di  ragazzi delle elementari di Muzzano, Graglia, Netro e Donato, che altrimenti sarebbero dovuti andare a frequentare le scuole a Biella o Mongrando.

La sede sarà ricavata a fianco dell’edificio della scuola media di Graglia Merletto: qui, proprio in questi giorni, si è installato il cantiere della ditta Viabit di Santhià. Un momento scelto non a caso: «Agli scavi - spiega l’amministratore delegato Denis Xausa -,  che non generano inquinamento acustico ed interferenze con l’attività scolastica, dovranno seguire lavorazioni più rumorose ed impattanti. A tal proposito, l’amministrazione, anche attenta alle necessità della scuola esistente, ha ritenuto di iniziare ora i lavori cosicché le lavorazioni più impattanti verranno eseguite alla chiusura estiva delle scuole». Nei prossimi giorni, intanto, avrà luogo una riunione con l’attuale sindaco Elena Rocchi: «Sebbene i tempi di edificazione previsti dal capitolato speciale d’appalto siano di oltre un anno - continua Xausa -, è nostra intenzione, come impresa del territorio e tenute conto anche le esigenze della amministrazione locale, lanciare un’importante sfida sulle tempistiche e  sulle qualità di edificazione del complesso scolastico. La sfida consiste nel cercare di ultimare i lavori per fine settembre o al massimo primi giorni di ottobre, in modo tale da consegnare fruibile l’infrastruttura ai ragazzi di Graglia già per il nuovo anno scolastico». «Tale impegno che cercheremo con tutte le nostre forze di realizzare -prosegue  l’amministratore delegato - è anche legato alla professionalità e alla disponibilità che i tecnici e la direzione lavori dell’ amministrazione locale stanno offrendo, lavorando in modo molto celere, ma sempre nel rispetto dei termini imposti dalla normativa vigente». Xausa infine sottolinea «l’importanza che la nostra azienda sta dando a quest’opera, in ragione del fatto che la nuova scuola è un’infrastruttura importante per la vallata e per il territorio biellese  e verrà realizzata non solo da un’impresa biellese, ma anche da parte di alcuni nostri operai che proprio in quella vallata vivono».