Al 90% la presenza dei consiglieri comunali biellesi alle sedute

Al 90% la presenza dei consiglieri comunali biellesi alle sedute
Altro 24 Agosto 2016 ore 10:37

BIELLA - Elevato il tasso di presenze dei consiglieri comunali a Palazzo Oropa. A due anni dall'entrata in carica dell'attuale Consiglio (giugno 2014), il Comune traccia un bilancio relativo all'attività dei suoi membri. Ebbene le presenze alle sedute del consiglio comunale viaggiano al 90%, appena meno dell'80% per le presenze alle votazioni di delibere e mozioni. Il bilancio parziale fa registrare 24 convocazioni dell'assemblea di palazzo Oropa, durante le quali sono state messe ai voti 143 tra delibere (i provvedimenti amministrativi presentati dalla Giunta) e mozioni (le linee di indirizzo proposte dai consiglieri comunali stessi che vincolano il lavoro dell'esecutivo cittadino).

Il tasso di presenza alle sedute raggiunge il 93%, con dieci consiglieri su 33 (gli eletti sono 32 ma si tiene conto dell'avvicendamento avvenuto a inizio 2016 tra il dimissionario Giuseppe Faraci e il subentrante Filippo Regis) che non hanno mai saltato un'assemblea. Si tratta – in ordine alfabetico – di Riccardo Bresciani (Pd), Greta Cogotti (Pd), Andrea Delmastro (Fratelli d'Italia), Andrea Foglio Bonda (Buongiorno Biella), Cinzia Iacobelli (Pd), Sergio Leone (Pd), Anna Manfrinato (Pd), Fabrizio Merlo (I Love Biella, presidente del consiglio comunale), Giuseppe Rasolo (Pd) e Antonio Saccà (Pd). Altri undici consiglieri sono stati presenti a più del 90% delle sedute mentre solo quattro eletti hanno fatto segnare assenze per più di un quarto delle sedute.
Il tasso di presenza alle votazioni di delibere e mozioni tiene conto non solo della presenza in aula nel giorno del consiglio ma della partecipazione alle attività dell'aula stessa. Anche in questo caso la percentuale media è alta, il 79,7% di presenze a ogni voto. Sono cinque i consiglieri che hanno saltato solo una “alzata di mano” sulle 143 occasioni in cui sono stati chiamati a esprimere il loro giudizio. Si tratta di Riccardo Bresciani, Cinzia Iacobelli, Sergio Leone e Anna Manfrinato, tutti del gruppo del Partito Democratico, e del presidente del consiglio comunale, eletto per I Love Biella, Fabrizio Merlo. Sono ben diciotto i consiglieri che hanno votato più dell'80% delle delibere mentre sono sette quelli che hanno fatto registrare percentuali di presenze inferiori ai due terzi.
Il gettone di presenza dei consiglieri è determinato dalla legge in 46,49 euro a seduta e viene corrisposto a prescindere dal numero di delibere votate. Il costo medio mensile dei gettoni di presenza (sommando anche quelli per le commissioni consiliari da 32,54 euro) è comunque sceso del 53,2% tra il 2011 e il 2015, complice anche, dall'entrata in carica di questa legislatura, la riduzione da 40 a 32 del numero dei consiglieri.

BIELLA - Elevato il tasso di presenze dei consiglieri comunali a Palazzo Oropa. A due anni dall'entrata in carica dell'attuale Consiglio (giugno 2014), il Comune traccia un bilancio relativo all'attività dei suoi membri. Ebbene le presenze alle sedute del consiglio comunale viaggiano al 90%, appena meno dell'80% per le presenze alle votazioni di delibere e mozioni. Il bilancio parziale fa registrare 24 convocazioni dell'assemblea di palazzo Oropa, durante le quali sono state messe ai voti 143 tra delibere (i provvedimenti amministrativi presentati dalla Giunta) e mozioni (le linee di indirizzo proposte dai consiglieri comunali stessi che vincolano il lavoro dell'esecutivo cittadino).

Il tasso di presenza alle sedute raggiunge il 93%, con dieci consiglieri su 33 (gli eletti sono 32 ma si tiene conto dell'avvicendamento avvenuto a inizio 2016 tra il dimissionario Giuseppe Faraci e il subentrante Filippo Regis) che non hanno mai saltato un'assemblea. Si tratta – in ordine alfabetico – di Riccardo Bresciani (Pd), Greta Cogotti (Pd), Andrea Delmastro (Fratelli d'Italia), Andrea Foglio Bonda (Buongiorno Biella), Cinzia Iacobelli (Pd), Sergio Leone (Pd), Anna Manfrinato (Pd), Fabrizio Merlo (I Love Biella, presidente del consiglio comunale), Giuseppe Rasolo (Pd) e Antonio Saccà (Pd). Altri undici consiglieri sono stati presenti a più del 90% delle sedute mentre solo quattro eletti hanno fatto segnare assenze per più di un quarto delle sedute.
Il tasso di presenza alle votazioni di delibere e mozioni tiene conto non solo della presenza in aula nel giorno del consiglio ma della partecipazione alle attività dell'aula stessa. Anche in questo caso la percentuale media è alta, il 79,7% di presenze a ogni voto. Sono cinque i consiglieri che hanno saltato solo una “alzata di mano” sulle 143 occasioni in cui sono stati chiamati a esprimere il loro giudizio. Si tratta di Riccardo Bresciani, Cinzia Iacobelli, Sergio Leone e Anna Manfrinato, tutti del gruppo del Partito Democratico, e del presidente del consiglio comunale, eletto per I Love Biella, Fabrizio Merlo. Sono ben diciotto i consiglieri che hanno votato più dell'80% delle delibere mentre sono sette quelli che hanno fatto registrare percentuali di presenze inferiori ai due terzi.
Il gettone di presenza dei consiglieri è determinato dalla legge in 46,49 euro a seduta e viene corrisposto a prescindere dal numero di delibere votate. Il costo medio mensile dei gettoni di presenza (sommando anche quelli per le commissioni consiliari da 32,54 euro) è comunque sceso del 53,2% tra il 2011 e il 2015, complice anche, dall'entrata in carica di questa legislatura, la riduzione da 40 a 32 del numero dei consiglieri.