Addio al cinema di Cossato

Addio al cinema di Cossato
Altro 07 Aprile 2014 ore 00:28

Continua il depauperamento del nostro territorio. Abbiamo, infatti, appreso che, da fine giugno, al teatro comunale, non verranno proiettati dei film.
Resterà così, in città, in funzione più soltanto il Play Movie di via Trieste, che proietta solo pellicole hard, cioè a luci rosse.

Il cinema teatro comunale. Infatti, il gestore del teatro comunale, Giorgio Bertoncin, in questi giorni, ha, ufficialmente,  comunicato a Il Contato del Canavese, che ha in concessione i locali, ed al Comune di Cossato,  che è il proprietario degli stessi, «che dal 30 giugno 2014, cesserà l’attività cinematografica presso il teatro comunale data la situazione venutasi a creare con il crollo delle presenze e all’adeguamento, non previsto, dell’impianto di proiezione digitale».

La stagione teatrale, naturalmente, proseguirà regolarmente anche in futuro. Giorgio Bertoncin spiega, anche che la sua attività proseguirà per quanto riguarda la stagione teatrale e che continuerà ad essere aperto l’ufficio I.c.a. per le pubbliche affissioni, che resterà aperto, come al solito, dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 11,30, esclusi i giorni festivi.

I motivi della decisione. «Ho preso questa dolorosa decisione a causa dei crolli delle presenze alle proiezioni cinematografiche in continua flessione, dovute a Sky, Mediaset Premium, Internet ed ai negozi che noleggiano i Dvd –  aggiunge Bertoncin – ed anche per le troppe elevate spese di gestione».

Il Comune, da parte sua, tramite l’assessore alla cultura ed alla scuola Pier Ercole Colombo, afferma: «Daremo più spazio alle compagnie teatrali biellesi e non, che potranno, da settembre, contare anche sulla possibilità di utilizzare il teatro anche al sabato ed alla domenica. Penso anche che, assieme al Contato del Canavese, potremmo programmare anche una stagione teatrale dialettale e, perché, far mettere in scena, a Cossato, delle operette». «Il nostro teatro resterà aperto più di prima – ha aggiunto il sindaco Claudio Corradino – in quanto, puntiamo a dare maggior spazio al territorio, ospitando  una serie si rappresentazioni, che, ne siamo certi, non faranno rimpiangere le proiezioni cinematografiche».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli