Accoglienza migranti, pronti 750 posti

Accoglienza migranti, pronti 750 posti
Altro 02 Febbraio 2016 ore 08:59

BIELLA - Sono sette le cooperative sociali che hanno risposto al bando pubblicato nelle settimane scorse dalla Prefettura in tema di accoglienza di migranti. Una gara importante, dal valore di oltre 9 milioni di euro, per 700 posti sul territorio biellese. La gara ha visto un’offerta complessiva di oltre 750 posti in svariati Comuni presenti sul territorio. Ora spetterà alla commissione prefettizia analizzare le varie offerte ricevute per capire se sono o meno ammissibili. Un’operazione lunga, che richiederà almeno un mesetto di lavoro da parte dei vari commissari, chiamati a valutare tutti i particolari, comprese le offerte formative ed economiche dei vari soggetti che hanno risposto al bando. 

Delle varie realtà che hanno deciso di partecipare al bando per l’accoglienza dei migranti nel Biellese, tre sono locali. Si tratta del Filo da Tessere, di Anteo e di Pacefuturo, tutti soggetti che già si sono occupati negli ultimi mesi dell’accoglienza dei migranti nelle varie strutture individuate sul territorio. Ad esse si aggiungono alcune cooperative sociali del torinese, come ad esempio La Nuvola e Valdocco. Altre offerte sono giunte invece da soggetti delle province di Vercelli ed Alessandria. 

Gli oltre 750 posti offerti per l’accoglienza non si traducono in nuovi arrivi sul territorio. Si tratta infatti di strutture che andranno ad assorbire i migranti già presenti, mentre altre consentiranno di andare ad ospitare eventuali nuovi arrivi che saranno destinati alla Provincia di Biella. Un bando milionario, dunque, che varrà per tutto il 2016. Tra un mesetto si dovrebbero sapere i vincitori e le strutture individuate per quest’anno nel Biellese. 

Enzo Panelli

BIELLA - Sono sette le cooperative sociali che hanno risposto al bando pubblicato nelle settimane scorse dalla Prefettura in tema di accoglienza di migranti. Una gara importante, dal valore di oltre 9 milioni di euro, per 700 posti sul territorio biellese. La gara ha visto un’offerta complessiva di oltre 750 posti in svariati Comuni presenti sul territorio. Ora spetterà alla commissione prefettizia analizzare le varie offerte ricevute per capire se sono o meno ammissibili. Un’operazione lunga, che richiederà almeno un mesetto di lavoro da parte dei vari commissari, chiamati a valutare tutti i particolari, comprese le offerte formative ed economiche dei vari soggetti che hanno risposto al bando. 

Delle varie realtà che hanno deciso di partecipare al bando per l’accoglienza dei migranti nel Biellese, tre sono locali. Si tratta del Filo da Tessere, di Anteo e di Pacefuturo, tutti soggetti che già si sono occupati negli ultimi mesi dell’accoglienza dei migranti nelle varie strutture individuate sul territorio. Ad esse si aggiungono alcune cooperative sociali del torinese, come ad esempio La Nuvola e Valdocco. Altre offerte sono giunte invece da soggetti delle province di Vercelli ed Alessandria. 

Gli oltre 750 posti offerti per l’accoglienza non si traducono in nuovi arrivi sul territorio. Si tratta infatti di strutture che andranno ad assorbire i migranti già presenti, mentre altre consentiranno di andare ad ospitare eventuali nuovi arrivi che saranno destinati alla Provincia di Biella. Un bando milionario, dunque, che varrà per tutto il 2016. Tra un mesetto si dovrebbero sapere i vincitori e le strutture individuate per quest’anno nel Biellese. 

Enzo Panelli