Abbandono rifiuti, sono 80 le sanzioni

Abbandono rifiuti, sono 80 le sanzioni
Altro 30 Maggio 2016 ore 19:42

BIELLA - Continuano le iniziative del Comune di Biella per limitare il fenomeno degli abbandoni dei rifiuti in citta?. Dove si puo? arrivare con le buone gli ispettori messi in campo per vigilare agiscono con il dialogo. Dove invece non si puo? partono le sanzioni. Che sono gia? un’ottantina, come svela l’assessore all’ambiente Diego Presa. «La piu? elevata e? stata di 6.500 euro - sottolinea - ed e? stata comminata ad una impresa colta ad abbandonare rifiuti pericolosi. Per evitare che il procedimento finisse in penale ha pagato entro pochi giorni un quarto della sanzione amministrativa che in origine e? di 30mila euro, ridotta appunto a 6.500 che abbiamo incassato. Ci sono state poi una decina di sanzioni del valore di 600 euro, per abbandono vero e proprio di rifiuti, mentre le altre sono state da 100 o da 50 euro ed hanno colpito utenti che non seguivano le corrette regole di differenziazione dei rifiuti. Dopo i vari avvertimenti non abbiamo potuto far altro che multarli».Il Comune, per ampliare il controllo in citta?, oltre agli ispettori formati ha messo in campo anche una task force composta da vigili urbani che hanno prima affrontato un percorso di studio dei vari regolamenti comunali in tema ambientale e, poi, sono scesi in campo.

Enzo Panelli 

BIELLA - Continuano le iniziative del Comune di Biella per limitare il fenomeno degli abbandoni dei rifiuti in citta?. Dove si puo? arrivare con le buone gli ispettori messi in campo per vigilare agiscono con il dialogo. Dove invece non si puo? partono le sanzioni. Che sono gia? un’ottantina, come svela l’assessore all’ambiente Diego Presa. «La piu? elevata e? stata di 6.500 euro - sottolinea - ed e? stata comminata ad una impresa colta ad abbandonare rifiuti pericolosi. Per evitare che il procedimento finisse in penale ha pagato entro pochi giorni un quarto della sanzione amministrativa che in origine e? di 30mila euro, ridotta appunto a 6.500 che abbiamo incassato. Ci sono state poi una decina di sanzioni del valore di 600 euro, per abbandono vero e proprio di rifiuti, mentre le altre sono state da 100 o da 50 euro ed hanno colpito utenti che non seguivano le corrette regole di differenziazione dei rifiuti. Dopo i vari avvertimenti non abbiamo potuto far altro che multarli».Il Comune, per ampliare il controllo in citta?, oltre agli ispettori formati ha messo in campo anche una task force composta da vigili urbani che hanno prima affrontato un percorso di studio dei vari regolamenti comunali in tema ambientale e, poi, sono scesi in campo.

Enzo Panelli